Sei qui:  / Articoli di mafie
mafie
  • Una lunga estate di sangue

    di Dario Montana Sono passati trentatré anni da quella terribile estate palermitana del 1985 che in meno di dieci giorni ha visto cadere sotto i…

     
  • Voglia di andar via e voglia di casa

    di Agnese Salemi Agnese Salemi - Studentessa universitaria di Lingue orientali A Corleone, a casa nostra, molti ragazzi, finito il liceo, decidono che è arrivato…

     
  • Chitarre e violini contro la mafia

    di Massimo Pasqua A Corleone, a casa nostra, accade anche che si vedano processioni non fatte da persone con abitini e belle statue lignee del…

     
  • La bellezza, le sentinelle, il passato

    di Mario Alfieri A Corleone, a casa nostra, si respira anche quel "fresco profumo di libertà". E come tutte le emozioni della vita, si percepisce…

     
  • La “rivoluzione” in cammino

    di Giuseppe Alfieri A Corleone, a casa nostra, da poco più di un anno la gente ha iniziato a camminare. Non mi fraintendete, non è…

     
  • In carcere ma liberi

    di Fra Pio Maria A Corleone, a casa nostra c’è un luogo che incuriosisce chi viene per la prima volta. E’ certamente il “castello sottano”…

     
  • I fuochi della mia città

    di don Luca Leone A Corleone, a casa nostra, ci sono segni di speranza tra le nuove generazioni. Quelle accusate di vivere a rimorchio di…

     
  • Sono di Corleone e allora?

    di Elisabetta Marino A Corleone, a casa nostra, sappiamo che l’affermazione della nostra identità individuale sarà sempre preceduta dalla fama del paese in cui siamo…

     
  • La città delle “cento chiese”

    di Sabrina Milone A Corleone a casa nostra, si intrecciano percorsi d’arte e di storia nelle antiche vie del centro storico che tanto raccontano, eppure…

     
  • Un luogo speciale che si chiama Cidma

    di Lorena Pecorella A Corleone, a casa nostra, c’è un posto insolito e affollato che si chiama C.I.D.M.A. Il giorno della sua inaugurazione, il 12…

     
  • La notte della mia città

    di Mario De Grazia Venerdì 24 maggio del 1991 era un giorno come tanti altri a Lamezia Terme. All'alba due ignari operatori della nettezza urbana,…

     
  • La cultura contro tutte le mafie

    di Massimo Bray Non è retorico affermare che la cultura, nelle moltissime accezioni che questa parola racchiude in sé, veicola una forza che può accomunare…

     
  • Il “pane sporco” che ci mangiamo

    di Vittorio V. Alberti Cos’è la corruzione? Perché si usa questa stessa parola per un reato e per un fenomeno fisico che indica decomposizione, deterioramento?…

     
  • La mafia raccontata ai bambini

    di Fabio Truzzolillo Come si fa a parlare di mafia ai bambini? La risposta non si trova nella semplificazione. Ai più piccoli non servono riduzioni…

     
  • La storia di Mimì e quella di Giancarlo

    di Lorenzo Marone “Un ragazzo normale” non è un romanzo su Giancarlo Siani, ma con Giancarlo. Il protagonista è un ragazzo di dodici anni, Mimì,…

     
  • Misteri italiani e “poteri occulti”

    di Stefania Limiti Si incontra spesso l’espressione ‘poteri occulti’, Bobbio li chiamava poteri invisibili. Nel discorso pubblico, infatti, quando ci si affanna a raccontare le…

     
  • Peppino che mi ha cambiato la vita

    di Ivan Vadori “La voce di Impastato” è un lungo viaggio iniziato dodici anni fa. Sono sceso per la prima volta in Sicilia nel 2006,…

     
  • Un festival che ci fa ragionare

    di Gaetano Savatteri Da otto anni, a Lamezia Terme, si svolge “Trame, festival di libri sulle mafie”. E ancora una volta, dal 20 al 24…

     
  • Lo Stato preso a schiaffi

    di Giuseppe Baldessarro Lo Stato in Calabria, a Reggio e nella Piana di Gioia Tauro, è ovunque ma stenti a riconoscerlo. Gaetano Saffioti lo Stato…

     
  • I padroni della terra

    di Giuseppe Baldessarro Gli “amici”, e quelli da loro mandati, si presentavano anche al frantoio, e nel nome di quella fantomatica amicizia pretendevano e ottenevano…

     
  • Quelle spaventose telefonate alla sera

    di Giuseppe Baldessarro «Sono brutta gente Tanino, sono gli uomini di rispetto, sono quelli della Maffia..». Era la prima volta che Gaetano sentiva pronunciare quella…

     
  • Un campo e una casa colonica

    di Giuseppe Baldessarro «Sono cresciuto nella cultura del lavoro, mio padre mi ha insegnato che lavorando con passione e cura nulla era impossibile. Perché a…