Sei qui:  / Articoli di Roberto Bertoni
Roberto Bertoni
  • Livio Berruti e l’Italia che volava

    Auguroni a Livio Berruti e ai suoi ottant'anni di gloria! Era il 1960, il tempo del boom e della speranza, quando l'Italia spiccava il volo…

     
  • Niki Lauda, il magnifico antipatico 

    Ci ha lasciato a setantanni, dopo aver vissuto almeno due vite, Niki Lauda, l'austriaco della Formula 1, il pilota per eccellenza, capace di regalare gioie…

     
  • Massimo D’Antona vent’anni dopo

    Me lo ricordo come se fosse ieri quel 20 maggio del '99, quando il professor Massimo D'Antona venne assassinato mentre si recava al lavoro. Ricordo…

     
  • Cento anni di Alpini

    Cento anni dalla nascita degli Alpini, novantanove dalla prima adunata sull'Ortigara, teatro di alcune fra le più sanguinose battaglie della Grande Guerra, ed ecco che…

     
  • Superga: settant’anni e un destino 

    Del Grande Torino, della sua bellezza e della sua tragedia è stato già detto e scritto quasi tutto. Il maltempo su Torino quel dannato pomeriggio…

     
  • Sergio Leone, l’immortalità

    Perché molti continuano a ripetere che Sergio Leone se ne sia andato trent'anni fa quando è ancora qui fra noi? Certo, ci mancano il suo…

     
  • In Spagna tutto bene ma non troppo

    Occhio a non esaltarsi troppo per il pur positivo esito delle elezioni spagnole. Senz’altro sono andate bene, con una netta affermazione del PSOE di Pedro…

     
  • Columbine vent’anni dopo 

    Me la ricordo come se fosse ieri la tragedia di Columbine, il liceo americano del Colorado in cui due studenti entarono e compirono una strage…

     
  • L’Aquila, il tormento senza fine

    Ha ragione l'ex sindaco Cialente quando afferma nel suo libro che quella del terremoto dell'Aquila è stata " una lezione mancata". Ha ragione ed è…

     
  • Ruanda, sangue caldo 

    È ancora caldo il sangue del Ruanda. Ed è bene che lo rimanga a lungo perché il mondo deve rendersi conto di ciò che è…

     
  • Angelo Guglielmi, il demiurgo 

    La sola idea che uno come Angelo Guglielmi possa aver raggiunto i novanta appare ridicola, per non dire assurda. Cioè Guglielmi, mica uno qualsiasi: uno…

     
  • Continuavano a chiamarlo Terence Hill 

    Lasciate perdere Mario Girotti, il giovane e splendido attore che interpretò una piccola ma significativa parte ne "Il Gattopardo" di Luchino Visconti. Dal 1967, anno…

     
  • Quei maledetti giorni di marzo

    I giorni tra il 19 e il 20 marzo hanno assunto un carattere luttuoso nella storia del nostro Paese, in particolare per quanto concerne la…

     
  • Quel gran pezzo del Giovanni…

    Il Giovanni nazionale ne fa ottantanta: quanto tempo è passato da quando era un giovane e talentuoso difensore del Milan! "Maldini liberava in abito da…

     
  • Pantani, una vita da pirata

    Ricordo ogni istante della sera di sabato 14 febbraio 2004, quando poco prima delle undici giunse la notizia del ritrovamento di Marco Pantani in una…

     
  • Eluana: la giustizia e il futuro

    Ricordo tutto di quei giorni drammatici giorni di dieci anni fa: la protervia del governo Berlusconi, la mancata firma di Napolitano sul Decreto che imponeva…

     
  • Valentino Mazzola, l’immensità

    L'immensità, la gioia, la bellezza, quelle maniche rimboccate al suono della tromba del ferroviere Oreste Bolmida, quel quarto d'ora granata che rimane l'immagine di un'epoca…

     
  • Rosa Luxemburg cent’anni dopo

    Non si può comprendere Rosa Luxemburg, il suo socialismo libertario, la sua visione economica e politica, il suo rifiuto della deriva moderata dell'SPD, la sua…

     
  • Andreotti, racconto di un secolo

    Giulio Andretti, forse, dice poco a chi è nato quando la Prima Repubblica si era ormai conclusa e della sua storia e delle sue vicende…

     
  • Cuba sessant’anni dopo 

    L'epica della Rivoluzione cubana, benché siano trascorsi sei decenni dal suo culmine, è ancora al centro di innumerevoli narrazioni e non basteranno le calunnie, le…

     
  • Carlo Caracciolo, il principe gentiluomo

    Dieci anni senza Calo Caracciolo, straordinario editore e artefice dell'ultima stagione veramente olivettiana del giornalismo italiano, scomparso il 15 dicembre 2008 all'età di ottantatre anni.…