Sei qui:  / Articoli di Livio Zanotti
Livio Zanotti
  • Lula in carcere: giustizia è fatta?

    Mai il Brasile (e l’intero occidente democratico) ha vissuto una tensione tra popolo e istituzioni, diritti e procedure, politica e senso comune, come questa determinata…

     
  • Brasile: o carneval contro il governo

    Specchio dell’umore popolare, il carnevale brasiliano lo è sempre stato. E non mancava certo l’irriverenza verso il potere. Il suo sincretismo declinava però soprattutto religione…

     
  • L’America latina di fronte al 2018

    Il Messico è il paese che accumula le maggiori incognite in un’America Latina che fino a non molti anni fa poteva vantare la rinascita delle…

     
  • Poker mascherato in Catalogna

    Dall’avventurismo al bluff, tra Madrid e Barcellona i risultati elettorali aprono un’altra mano di poker mascherato che lascia la Spagna intera ostaggio dell’azzardo politico e…

     
  • Sconfitta in Cile. La sinistra divisa

    Non si tratta dello scontro di ambizioni personali, né di massimalismo e il suo contrario, comunque non sarebbero questi i fattori determinanti. L’idea suggerita dal…

     
  • Papa Francesco marxista?

    A ben vedere non è malizioso, né gratuito il titolo sensazionalista del nuovo libro su Papa Bergoglio, scritto da Diego Siragusa, filosofo per formazione, osservatore…

     
  • L’argentina populista non vota più Peron

    L’eccezionalità politica argentina, marcata dalla diffusa persistenza del peronismo a settant’anni dalla nascita e a oltre 40 dalla morte del suo fondatore e leader assoluto,…

     
  • Catalogna. Per chi suona la campana?

    Carichi di echi lontani e recenti, i rintocchi della drammatica crisi istituzionale in Spagna allarmano tutt’Europa. Da Bruxelles, però, possono soltanto invocare buon senso e…

     
  • Perché i neo-nazisti tornano al Bundestag

    I recentissimi risultati delle elezioni in Germania, pur largamente previsti, sconcertano l’opinione democratica europea e mondiale. L’ingresso in forze nel sistema parlamentare tedesco di un…

     
  • Immigrati: la merce numero uno

    I trafficanti, oggi, sono soprattutto arabi delle oltre 140 milizie e tribù in armi che spadroneggiano sul territorio libico, con o contro il governo di…

     
  • In Brasile, prima di Lula

    Olinda-Recife, (Pernambuco). Henrique ha tutta l’allegria dell’innocenza, agnus dei. Disinvolto e leggero come la sua età, che non arriva alla trentina. Scherza e sorride volentieri di…

     
  • Roulette russa in Venezuela

    Maduro e l’opposizione si giocano il potere dell’uno contro l’altra con la pistola puntata alla fronte di oltre 30 milioni di venezuelani. Lo denunciano gli…

     
  • Venezuela in caduta libera

    Il Venezuela precipita, senza che nessuno sappia dire dove finirà... Ogni giorno, ormai da mesi, una manifestazione di strada e un morto… Ancor più torbidi…

     
  • Terrore a Teheran, Trump s’avventura

    I fatti si commentano ormai da soli, stracciano e buttano nel cestino delle regole obsolete e superflue la tradizionale distinzione comandata dal più classico giornalismo…

     
  • Se esplode il Venezuela

    Non sempre la forza riesce lì dove è fallita la ragione. Il nuovo tentativo dell’opposizione venezuelana di mettere con le spalle al muro l’infausto governo…

     
  • Il volto truce dell’imperatore

    La brutalità di Donald Trump straccia le vesti all’imperio americano e lo lascia non nudo ma certo malmesso rispetto alle sue inadempienze vecchie e nuove.…

     
  • Dalla Casa Bianca alla Casa Rosada

    Inutile per fermare l’immigrazione clandestina peraltro l’anno scorso assai ridotta, il muro che Trump vorrebbe insormontabile al confine con il Messico è tuttavia un ostacolo…

     
  • Tra Washington e Città del Messico

    La costruzione del nuovo muro alla frontiera con il Messico era stata appena ratificata dal presidente Trump, quando i familiari dei 43 studenti sequestrati esattamente…

     
  • Sull’orizzonte della Casa Bianca

    Forse per le enormi incognite e i conseguenti timori che suscita, appare trascurato il dato che il trionfo di Trump segna una sconfitta per il…

     
  • Botti e scintille dalla Casa Bianca

    Ben oltre una rivalsa dell’ultimo momento contro avversari interni ed esterni oltranzisti e scorretti fino all’inganno e all’oltraggio personale, il pirotecnico fine d’anno e di…

     
  • Il volto oscuro del dolce Brasile

    C’è un Brasile sordido e ottuso la cui violenza può strappare in un istante l’estasi suggerita da sorrisi innocenti nel mezzo d’una natura ancora straordinaria,…

     
  • In morte di Fidel   

    Fidel Castro è morto. Non è la prima volta. Questa è però l’ultima. Com’è accaduto a più di un grande personaggio storico -da Carlo Magno…

     
  • La Colombia sul precipizio…

    Se l’informazione langue, non significa che non accada niente. Ai negoziatori del processo di pace colombiano respinto sia pure di misura da un improvvido referendum,…

     
  • L’onda lunga delle chiese evangeliche

    Del sub-continente americano, in Italia continuiamo a dire che è il più cattolico del mondo. Ma è uno stereotipo. Altrettanto vacuo della stretta parentela puntualmente…

     
  • Colombia, un paese smarrito

    Opposti interessi e principi contrastanti azzoppano la Colombia a metà del guado, tra guerra e pace. E’ l’ultima imboscata che il paese fa a se…

     
  • Una pace di cristallo per la Colombia

    La pace si è infine avverata, ma non suona le trombe degli arcangeli e nella pur cattolicissima Colombia neppure le campane delle chiese. Non ostenta…

     
  • A Caracas, segni di transizione

    Nel Venezuela in drammatica crisi sembra cominciata la transizione verso un diverso regime politico e i militari ne hanno assunto il massimo protagonismo. I 18…

     
  • Il Brasile in piazza e in Parlamento

    A Brasilia, il Parlamento ha espulso quasi all’unanimità (450 voti, contro 10 e 6 astenuti) l’ex presidente della Camera Eduardo Cunha, il fondamentalista evangelico che…