Sei qui:  / Blog / Il “mitico” maggiore Orfanello

Il “mitico” maggiore Orfanello

 

38

Benché la posizione di ORFANELLO sia giudicata separatamente, non può prescindersi dalla sua disamina nel presente contesto, sia perché del reato corruttivo contestatogli risponde, in concorso, anche MONTANTE, odierno imputato, sia perché è comune al vaglio della posizione dei due ufficiali della Guardia di Finanza – il citato ORFANELLO e ARDIZZONE – l’accertamento delle anomalie-illeicità che, nello svolgimento dell’attività di verifica fiscale (ma anche nell’evasione delle deleghe di indagini penali), sarebbero state commesse dal primo (oltre che dal Lgt. SANFILIPPO) con l’avallo del secondo.
In immediata consecuzione si passerà allo scrutinio delle utilità che dal presunto inserimento nel “sistema MONTANTE” avrebbe ricavato il Lgt. SANFILIPPO, imputato di corruzione insieme a Massimo ROMANO, oltre che dell’associazione a delinquere, in concorso con lo stesso ORFANELLO, con ARDIZZONE e con MONTANTE (ma anche con altri soggetti, la cui posizione non rileva nello specifico contesto).
Il punto di partenza nella verifica degli eventuali vantaggi che avrebbe percepito ORFANELLO dal “sistema MONTANTE” è costituito, ancora una volta, dalle dichiarazioni di Marco VENTURI, il quale, nel verbale di sommarie informazioni testimoniali del 12 novembre 2015, affermava quanto segue:

A.D.R. Quanto al Magg. Ettore ORFANELLO so che la sua compagna, in precedenza alle dipendenze di un supermercato di Caltanissetta di Massimo ROMANO, venne assunta dallo stesso ROMANO al CONFIDI di Caltanissetta. Ritengo che il ROMANO sia stato sollecitato in tal senso dal MONTANTE e ciò sulla base degli ottimi rapporti che lo stesso MONTANTE aveva con l’ORFANELLO. […]

Orbene, riferiva dunque VENTURI che la compagna del Magg. ORFANELLO, Rosario TIRRITO, già dipendente di un supermercato riconducibile a Massimo ROMANO, ad un certo punto era stata assunta presso il CONFIDI presieduto dallo stesso ROMANO.
VENTURI, inoltre, aggiungeva che era suo convincimento, in virtù degli ottimi rapporti intercorrenti tra il Magg. ORFANELLO e MONTANTE, che il passaggio della TIRRITO dai supermercati al CONFIDI fosse da ascrivere all’intervento propiziatore di quest’ultimo.
[…] In effetti, la posizione lavorativa di Rosaria TIRRITO, oltre ad essere descritta da VENTURI, risulta documentalmente provata, essendo stato accertato, previa acquisizione di documenti detenuti dal CONFIDI, che la stessa era… Continua su mafie

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE