Sei qui:  / Articoli di mafie
mafie
  • La mafia raccontata ai bambini

    di Fabio Truzzolillo Come si fa a parlare di mafia ai bambini? La risposta non si trova nella semplificazione. Ai più piccoli non servono riduzioni…

     
  • La storia di Mimì e quella di Giancarlo

    di Lorenzo Marone “Un ragazzo normale” non è un romanzo su Giancarlo Siani, ma con Giancarlo. Il protagonista è un ragazzo di dodici anni, Mimì,…

     
  • Misteri italiani e “poteri occulti”

    di Stefania Limiti Si incontra spesso l’espressione ‘poteri occulti’, Bobbio li chiamava poteri invisibili. Nel discorso pubblico, infatti, quando ci si affanna a raccontare le…

     
  • Peppino che mi ha cambiato la vita

    di Ivan Vadori “La voce di Impastato” è un lungo viaggio iniziato dodici anni fa. Sono sceso per la prima volta in Sicilia nel 2006,…

     
  • Un festival che ci fa ragionare

    di Gaetano Savatteri Da otto anni, a Lamezia Terme, si svolge “Trame, festival di libri sulle mafie”. E ancora una volta, dal 20 al 24…

     
  • Lo Stato preso a schiaffi

    di Giuseppe Baldessarro Lo Stato in Calabria, a Reggio e nella Piana di Gioia Tauro, è ovunque ma stenti a riconoscerlo. Gaetano Saffioti lo Stato…

     
  • I padroni della terra

    di Giuseppe Baldessarro Gli “amici”, e quelli da loro mandati, si presentavano anche al frantoio, e nel nome di quella fantomatica amicizia pretendevano e ottenevano…

     
  • Quelle spaventose telefonate alla sera

    di Giuseppe Baldessarro «Sono brutta gente Tanino, sono gli uomini di rispetto, sono quelli della Maffia..». Era la prima volta che Gaetano sentiva pronunciare quella…

     
  • Un campo e una casa colonica

    di Giuseppe Baldessarro «Sono cresciuto nella cultura del lavoro, mio padre mi ha insegnato che lavorando con passione e cura nulla era impossibile. Perché a…

     
  • Tutto cominciò una mattina del 1983…

    Tutto inizia la mattina del 29 luglio 1983 quando il consigliere istruttore Rocco Chinnici viene ucciso con un’autobomba insieme ai carabinieri maresciallo Mario Trapassi e…

     
  • Quello che ha rappresentato per lo Stato

    di Ignazio De Francisci Dopo ventisei anni dall’assassinio di Giovanni Falcone mi viene chiesto di raccontare cosa fosse il “metodo Falcone”. Ho esitato a lungo…

     
  • La mossa vincente di seguire il denaro

    di Leonardo Guarnotta La lotta dello Stato alla mafia ha origini che risalgono, quanto meno, agli ultimi anni dell' 800 e, verosimilmente, al 1° febbraio…

     
  • Uno “scienziato” dell’investigazione

    di Angiolo Pellegrini Il 23 maggio 1992 si verificava l’attentato più grave nella storia della giovane Repubblica italiana: l’esplosione di 500 chilogrammi di tritolo, posti…

     
  • Le geniali intuizioni di un giudice

    di Giuseppe Ayala Per comprendere meglio il significato e l’ importanza del cosiddetto “metodo Falcone” è opportuno riflettere brevemente sui significativi mutamenti intervenuti, a partire…

     
  • Un uomo e un cambiamento epocale

    di Alessandro Pansa L’arricchimento del mio bagaglio professionale grazie all’esperienza che mi ha visto collaborare con Giovanni Falcone in molte inchieste di particolare rilievo, specie…

     
  • La storia di una lunga battaglia

    di Gioacchino Natoli Nella  vita giudiziaria della Palermo dell’inizio degli Anni Ottanta, il modulo del cosiddetto “lavoro in pool” per i processi di mafia è…

     
  • In gioco contro la mafia

    Oggi il blog prende la forma del cruciverba. Nello schema troverete alcune definizioni (evidenziate in grassetto) che richiamano gli articoli pubblicati su "Mafia e Chiesa".…

     
  • Una vita donata per la sua terra

    di Paolo dell'Aversana Scelta di vita, la sua che lo portò a rinunciare a fare gli studi teologici a Roma per continuarli a Napoli, stando…

     
  • Brindisi, il sacerdote già finito in Paradiso

    Di Tea Sisto Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, la Vergine Maria, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, non necessariamente in quest’ordine. E ancora Paolo Borsellino, Agostino…

     
  • Don Stilo, il “benefattore” di Africo

    di Angela Panzera «Benefattore e padre degli africesi» da un lato e «il religioso calabrese legato per antonomasia alla ‘Ndrangheta» dall’altro: è questa la doppia…

     
  • Borghesia mafiosa e benedizioni religiose

    di Rosario Giuè Sono profondamente convinto che l’essere cristiani e l’essere Chiesa possa avere ancora senso ed essere vissuto in modo credibile nella società. Francesco,…