Sei qui:  / Blog / Roma, lo sportello della Libertà

Roma, lo sportello della Libertà

 

a cura del Consiglio Direttivo di Dror

dror fotoChi siamo: L’Associazione Dror Onlus è nata nel 2006  su impulso della Comunità Ebraica di Roma con lo scopo di gestire uno Sportello Antiusura. Tale servizio si inserisce nella rete degli Sportelli già operanti nel territorio cittadino che seguono il modello della FAI-Federazione delle Associazioni Antiracket e Antiusura Italiane e del loro ispiratore Tano Grasso.
Il nome scelto per l’Associazione è significativo: il termine “DROR” indica in ebraico il concetto di libertà, intesa come emancipazione da qualsiasi forma di schiavitù umana. In questo caso libertà dalla schiavitù che esercita sul suo simile chi lo controlla sul piano economico.
L’esigenza di creare questa struttura è nata dalla constatazione che in seno alla società, accanto alla fascia più povera e bisognosa di aiuto è emersa  una nuova fascia di “sofferenza” sociale formata da piccoli imprenditori, commercianti, aziende e in generale persone sovra -indebitate per aiutare  le quali occorre dotarsi di strumenti idonei e specifici e diversi da quelli del puro sostegno economico..
L’Associazione “DROR Onlus” è iscritta al Registro delle Onlus presso la Direzione Regionale delle Entrate del Lazio, nell’elenco provinciale delle associazioni antiracket ed antiusura, tenuto presso la Prefettura di Roma e nell’elenco Regionale delle associazioni antiusura.
A chi ci rivolgiamo:  lo Sportello è aperto a tutti gli abitanti del Lazio e  rappresenta in questa tematica un concreto segnale di integrazione e contributo fattivo della Comunità Ebraica su questo territorio.
La Dror svolge un’attività di ascolto, informazione aiuto ed indirizzo a tutte le persone che si trovano in un frangente di difficoltà economico-finanziaria.
Cosa facciamo: l’approccio a queste tematiche richiede un metodo multidisciplinare di analisi globale delle criticità dall’assistito.
Si è scelto quindi di intervenire usando competenze e professionalità diverse.
Tutti gli operatori sono portatori di proprie esperienze e competenze.
La linea guida rimane  però il concetto di responsabilità. L’aiuto deve mirare a sollecitare  una assunzione di responsabilità e un intervento fattivo da parte dell’utente, perché senza di ciò qualunque  soluzione rischia di rimanere effimera.
L’aiuto che viene offerto dai professionisti è rivolto a sostenere questo sforzo e non a sostituirsi alle inevitabili scelte che le persone devono assumere.
Le attività della Dror riguardano prevalentemente:
–    Consulenza e assistenza legale (penale e civile);
–    Consulenza e assistenza aziendale (ristrutturazione e analisi di gestione);
–    Gestione di alcune criticità bancarie;
–    Consulenza e assistenza psicologica.
–    Educazione alla legalità e formazione
I primi “incontri ” hanno la funzione di accogliere e conoscere  l’utente per mettere a fuoco l’insieme dei problemi da affrontare, la loro origine  e condividere il metodo di lavoro.
Durante i successivi “incontri”, l’utente collaborerà  con l’équipe di professionisti più indicati ad affrontare la specifica tematica che lo accompagneranno  lungo il percorso di risanamento.
Per i casi in cui l’utente non è solo sovra-indebitato ma è già vittima di usura, l’obiettivo diventa la condivisione e l’assistenza  nel percorso di denuncia alle competenti autorità e in una fase successiva   all’iter di accesso al “Fondo di Solidarietà”
Oltreché  al loro delicato reinserimento nell’economia legale.
Tutti i servizi sono offerti agli utenti in forma gratuita. Lo Sportello non eroga contributi in denaro: l’esperienza  dimostra che  più che nuovi prestiti l’utente ha bisogno di un aiuto fatto di consulenza, ascolto e assistenza nel rimettere ordine, nel reindirizzare il proprio percorso economico.
Un  capitolo fondamentale delle attività della  Dror è quello dell’educazione alla legalità e all’uso consapevole del denaro.
Rivolto soprattutto agli studenti delle scuole medie e medie superiori si prefigge  di educare i ragazzi alla comprensione dei meccanismi economici elementari, alla buona gestione delle proprie risorse, a valutare con consapevolezza  le insidie dell’indebitamento e, attraverso loro, attivare   occasioni di contatto con le famiglie per eventuali casi di necessità.
Chi lavora con noi: l’Associazione ha particolarmente a cuore la formazione dei professionisti che prestano la loro opera. Questo deriva dalla convinzione  che l’attività di contrasto al sovraindebitamento e all’usura non richieda solo ottime capacità professionali costantemente aggiornate, ma anche capacità di relazionarsi con altri professionisti in maniera interdisciplinare e  creativa, anche in considerazione del fatto che le problematiche dell’utente spesso richiedono un approccio complesso.
L’attività di formazione prevede l’organizzazione di seminari, giornate di studio con esperti del settore, la promozione di momenti di confronto con le altre Associazioni e Istituzioni,  la partecipazione ad eventi ed incontri a tema.

Da mafie

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.