Sei qui:  / Articoli / Lavoro / Ridotte in modo vergognoso dal Ministero del Lavoro l’indennità Inail ai familiari delle vittime

Ridotte in modo vergognoso dal Ministero del Lavoro l’indennità Inail ai familiari delle vittime

 
Lo avevo gia’ detto a suo tempo (ero stato quasi profetico), che ci sarebbe stata una riduzione degli indennizzi agli infortunati e ai familiari delle vittime del lavoro, con il taglio del 30% del premio Inail alle aziende, deciso con la legge di bilancio 145/2018.Il Ministro del Lavoro Luigi Di Maio, con una decreto ministeriale (che come potete vedere porta la sua firma) del 25 Gennaio 2019, che pero’ e’ stato pubblicato sul sito del Ministero del Lavoro il 14 Maggio 2019, di fatto permette che vengano ridotti in modo sconcertante (per non dire peggio), l’indennita’ una tantum rivolta ai familiari delle vittime del lavoro.Questo decreto riguarda gli importi che vanno dal 1 Gennaio al 31 Dicembre 2018.Il fondo per il sostegno delle famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro e’ stato istituito nel 2006 (legge finanziaria 2007).Questo fondo serve per dare un supporto di sostegno ai familiari dei lavoratori assicurati (e non) con l’Inail, ai sensi del TU 1124/65.La prestazione ovviamente e’ erogata dall’Inail.Nel 2017 gli importi erano i seguenti:
1 superstite, importo 3700 euro
2 superstiti, importo 7400 euro
3 superstiti, importo 11100 euro
Piu’ di 3 superstiti, importo 17200 euro
Con la riduzione voluta da Di Maio, gli importi si riducono drasticamente a:
1 superstite, importo 3000 euro
2 superstiti, importo  6000 euro
3 superstiti, importo 9000 euro
Piu’ di 3 superstiti, importo 13000 euro
Si va a colpire in modo vergognoso i familiari delle vittime del lavoro,  che di sicuro non si meritano assolutamente questo trattamento e che gia’ hanno perso un loro caro morto sul lavoro.
Ognuno ne tragga le debite conclusioni, per me e’ una cosa scandalosa, di cui i mezzi d’informazione hanno il dovere morale di parlare.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE