Sei qui:  / Articoli / Culture / Loro 2. Paolo Sorrentino: “Un timido tentativo di raccontare anche noi”

Loro 2. Paolo Sorrentino: “Un timido tentativo di raccontare anche noi”

 

“Un timido tentativo di raccontare anche noi”, così Paolo Sorrentino definisce il suo film su Silvio Berlusconi, chiarendo di non essere stato mosso dall’ideologia nel dipingere il ritratto di un capo e il corale dei suoi fan, ma dall’esigenza di enucleare e dare voce alle paure e alle emozioni che ci accomunano . “… all’interno di questa storia – dichiara Paolo Sorrentino – la scelta dei fatti da raccontare non segue un principio di rilevanza dettata dalla cronaca dei giorni, ma insegue unicamente il fine di provare a scavare, a tentoni, nella coscienza dell’uomo”.

Loro 2, con Berlusconi in primo piano, in qualche modo si occupa del “mistero” di uno tra noi capace di affrontare eventi dai più considerati montagne e, per questo, in grado di sedurre molti altri: come lui amorali, edonisti, egoisti, l’espressione più kitsch della nostra cultura ossessionata dalla grandiosità fondata sull’avere, sul prolungamento di una giovinezza impossibile. Attraverso immagini ordinate secondo una logica induttiva, Paolo Sorrentino compone l’identikit di una stagione storica con uno sguardo empatico che chiama “tenerezza”, tale da poter sottrarre all’usura del tempo il suo lavoro: un artista, infatti, tanto più si avvicina alla descrizione di una realtà quanto più cerca di comprenderla.

Il che non significa occultare le povertà dei soggetti: nel film splende l’anima levantina del venditore di tappeti, sfilano i sei senatori pagati per far cadere il governo, diventano assolutamente patetici il Bunga Bunga e l’incursione di Berlusconi al compleanno della diciottenne Noemi Letizia. Veronica Lario, mentre si separa, incalza Silvio Berlusconi con quesiti che sono eco dell’opinione pubblica: quale l’origine delle sue ricchezze? E poi lo stalliere mafioso, il sostegno di Craxi, il lavoro sporco delegato agli amici.

Un grandissimo Toni Servillo, che interpreta più persone e una altrettanto brava Elena Sofia Ricci nella parte di Veronica Lario, conferiscono autenticità a questa storia ironica nella quale persiste un’eco dolorosa: è la tragicommedia di un uomo che, tanto quanto il suo popolo, è vittima del vuoto di valori sul quale ha fondato il suo sogno. E alla fine risalta, tra le macerie dell’Aquila – in qualche modo anche macerie dell’Italia – la sua solitudine.

Loro 2

Titolo originale:  Loro 2
   
Nazione:  Italia, Francia
Anno:  2018
Genere:  Biografico
   
Regia:  Paolo Sorrentino
Sito ufficiale:   
Cast:  Toni Servillo, Elena Sofia Ricci, Riccardo ScamarcioKasia Smutniak, Euridice Axen, Fabrizio Bentivoglio, Roberto De Francesco, Dario Cantarelli, Anna Bonaiuto, Giovanni Esposito, Ugo Pagliai, Ricky Memphis, Lorenzo Gioielli, Alice Pagani, Caroline Tillette, Elena Cotta, Iaia Forte, Duccio Camerini, Yann Gael, Mattia Sbragia, Max Tortora, Milvia Marigliano, Michela Cescon, Roberto Herlitzka
Produzione:  Indigo Film, Pathé, France 2 Cinéma
Distribuzione:  Universal Pictures
Data di uscita:  10 Maggio 2018 (cinema)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE