Sei qui:  / Articoli di Rocco Olita
Rocco Olita
  • Il dì dell’oblio

    Ieri è stato il “Giorno della Memoria”. In quello precedente, il parlamento danese, e quindi, se la democrazia rappresentativa ha un fondamento, il popolo di…

     
  • Se il potere critica un giornale

    Quando è un giornale a criticare un governo, anche se eccede, pure se è fazioso, si è ancora nella fisiologia delle situazioni democratiche e della…

     
  • Al Le Pen, al Le Pen!

    I risultati delle amministrative francesi hanno visto l’affermazione di quello che è stato definito “fronte repubblicano” contro i candidati del Front National. Su tredici regioni al voto,…

     
  • Per le libertà

    Dovendo navigare rasente l’isola delle sirene, al largo del promontorio sorrentino, Ulisse detta le regole per la conduzione della nave prima di sentirne il canto,…

     
  • O le Borse o le vite

    Se fosse una parafrasi dozzinale di un seriale noir scandinavo, potremmo dire “mercanti che odiano gli uomini”. Ma siccome siamo nel mondo reale, la questione è più…

     
  • Se vuoi la pace, preparala

    Il celebre adagio latino “si vis pacem para bellum” è una sonora cretinata. È da quando siamo al mondo che prepariamo la guerra, e la…

     
  • La riforma di partito

    Il PD ha trovato la quadra sulla riforma del Senato, e che io sia contento o meno della soluzione individuata conta poco e ancor meno…

     
  • Perché i poveri sono perdenti

    A Roma, ieri, è stato presentato il rapporto annuale della Caritas sulle politiche contro la povertà messe in atto nel Paese. Dati allarmanti, che dicono come il numero…

     
  • All’inizio è sempre così

    Ricordate la poesia di Martin Niemöller? “Prima di tutto vennero a prendere gli zingari, e fui contento, perché rubacchiavano”. Ecco, io credo che quel sentimento…

     
  • Benvenuti nel futuro

    Cosa c’è di più moderno che comprare qualcosa, qualunque cosa, in qualsiasi momento con un click, meglio, un touch sull’ultimo modello di tablet o sullo…

     
  • I convertiti sulla via del potere

    "C’è una questione generazionale nella politica odierna della sinistra, con il nuovo, vitale, che si sta prendendo il suo spazio e il vecchio, rancoroso, che…

     
  • I conti con la coscienza

    La legge è uguale per tutti, fatta salva la libertà di coscienza. Lo so, può apparire brutale, ma se qualsiasi altro cittadino, all’infuori dei parlamentari,…

     
  • Abbiamo perso. Hanno vinto i potenti

    Al posto di Teramene e degli altri ambasciatori ateniesi, Tsipras e Tsakalōtos, ma gli emuli dei Lacedemoni e dei loro alleati erano tutti lì, compresi…

     
  • Perché vorrebbero spezzare le reni ai greci

    In Grecia, oggi, si dice όχι, dall’οὐ (οὐκ davanti a vocale, οὐχ davanti a vocale aspirata, come riportano i manuali di grammatica) dell’antichità. Il “no”, lo stesso che molti segneranno sulle…

     
  • A questo punto, aboliamo il Parlamento

    Oggi il Senato sarà chiamato a votare la fiducia sulla “buona scuola” del Governo. E c’era già stata quella sull’Italicum, caso con pochi precedenti e nessuno illustre. Prima…

     
  • L’esposizione del pericolo

    Cosa c’è di poco chiaro in un’affermazione di uguaglianza “senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali…

     
  • Si fa presto a dire “populismo”

    “Adesso si può davvero parlare di europopulismo”, ha scritto martedì scorso sul Corriere della Sera Massimo Franco, commentando lo scenario politico continentale anche alla luce…

     
  • Invalsi: un termometro costoso

    Assurti agli onori della cronaca per le notizie di boicottaggi più o meno reali, i test Invalsi per le scuole elementari, medie e superiori in…

     
  • Elezioni Campania, diteci i nomi

      Se avete più o meno la mia età, eravate adolescenti negli anni novanta. Quelli di Tangentopoli e della discesa in campo di Berlusconi, quelli…

     
  • Le cose che accadono

      Dicono: “Chi non vota la fiducia a un governo del suo partito, è fuori dal partito”. A me questa logica quasi da caserma, petto in…

     
  • Nemmeno Berlusconi

    “Renzi non è certo Berlusconi”. Me lo sono sentito ripetere spesso in questi mesi da quanti criticavano le mie critiche al presidente del Consiglio. E…

     
  • Ha chiesto la fiducia

    Nei fatti, almeno. Dire “o passa l’Italicum, o cade il Governo”, come ha fatto Renzi intervistato da Lilli Gruber per La7, sostanzialmente significa porre una…

     
  • Di conseguenza, le dimissioni

    L’ex presidente del Consiglio Enrico Letta ha annunciato da Fabio Fazio che si dimetterà da parlamentare: “voglio vivere del mio lavoro come ho vissuto per…