Sei qui:  / Articoli / O tempora, o mores, quando l’informazione è in latino. Il blog di Francesco Lepore

O tempora, o mores, quando l’informazione è in latino. Il blog di Francesco Lepore

 

O tempora, o mores è un blog unico nel suo genere: a tenerlo quotidianamente sul giornale online Linkiesta è Francesco Lepore. La sua singolarità sta nel fatto che è scritto interamente in latino. L’autore commenta nella lingua di Cicerone, attualizzata attraverso il ricorso a neolatinismi quando necessari ad esprimere la contemporaneità, un fatto del giorno di qualsiasi argomento: politica, cronaca, esteri, diritti, cultura, gossip. Il tutto con stile accattivante e battute improntate a ironica umanità.

O tempora, o mores nasce da un’idea di Christian Rocca, direttore de Linkiesta, con cui Francesco Lepore collabora dal settembre 2019, occupandosi principalmente di Vaticano, diritti umani e movimento Lgbti. Il giornalista d’origini beneventane, che è autore di saggi di mariologia e storia della chiesa in epoca moderna (compresa l’edizione critica del testo massonico settecentesco Il Purgatorio Ragionatopubblicata per la Biblioteca Apostolica Vaticana), è stato dal 1° dicembre 2003 al 31 gennaio 2005 componente della Sezione Lettere latine della Segreteria di Stato della Santa Sede: da qui la praticità con la lingua classica, la cui passione gli è stata trasfusa dal padre.

Avviato il 5 maggio, l’”editoriale breve” di Lepore – che, parlando della questione ungherese, ha anche reso in latino un tweet del presidente della Fnsi, Beppe Giulietti – si pone in linea di continuità con le poche iniziative consimili del mondo dell’informazione onlineinternazionale, cui si rivolge un numero sempre più crescente di persone: basti citare il noto quotidiano polacco Ephemeris o i programmi radiofonici in latino, a cadenza settimanale o mensile, come quelli di Freier Rundfunk Erfurt International, Radio Vaticana, Radio Bremen.

https://www.linkiesta.it/author/francesco-lepore-blog/

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE