Sei qui:  / Articoli / La giornalista Hodan Nalayeh tra le vittime della strage in Somalia. Il ricordo di Asmae Dachan

La giornalista Hodan Nalayeh tra le vittime della strage in Somalia. Il ricordo di Asmae Dachan

 

Altra strage in Somalia; venerdì sera durante un assalto armato durato quasi dodici ore ad opera dei terroristi di  al-Shabaab sono morte 26 persone e tra queste la giornalista Hodan Nalayeh che si trovava nell’hotel che ospitava politici e uomini d’affari arrivati a Kismayo per la preparazione delle elezioni presidenziali nella regione semi autonoma dello Jubaland che si terranno a fine agosto.
Asmae Dachan ha scritto per noi un sentito ricordo del prezioso lavoro della collega scomparsa che riportiamo: “Tra le vittime dell’attentato terroristico a Kismayo in #Somalia c’è anche la collega giornalista #HodaNalayeh. Il suo era un “giornalismo gentile” , volto a far conoscere le bellezze della Somalia e della sua gente grazie anche al progetto “Integration TV”. Per molti anni ha vissuto in Canada e questo le ha permesso di ampliare il suo sguardo sul mondo e sulle differenze culturali. Era un’attivista per i diritti umani e, in particolare, per i diritti delle donne. Nel suo ultimo post su Twitter parlava della sua nuova passione per la fotografia, pubblicando foto di pescatori di Kismayo, dove si trovava da pochi giorni. Nel ricordare un’intervista di due anni fa al programma TheAgenda la scrittrice Nam Kiwanuka ha scritto: ‘Ho chiesto a Hodan come facesse ad avere sempre un atteggiamento positivo e lei mi ha risposto: perché la vita è troppo breve’. Riposa in pace”

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE