Sei qui:  / Articoli / Revocare la sanzione alla professoressse Dell’Aria. Lettera aperta al Ministro Bussetti

Revocare la sanzione alla professoressse Dell’Aria. Lettera aperta al Ministro Bussetti

 
La presente lettera aperta è indirizzata al Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti e per conoscenza al Sottosegretario Lucia Borgonzoni  e alla Dirigente scolastica dell’ Istituto V.Emanuele III di Palermo Fiorella Aiena.
Ministro Bussetti,
scrivo per esprimere la mia indignazione in riferimento alla sanzione comminata alla Prof.ssa Rosa Maria Dell’Aria, a causa di una presunta omissione di controllo nei confronti dei suoi alunni. Il fatto che le si ascrive risale al Giorno della Memoria, quando i suoi allievi hanno esposto il loro libero pensiero, evidenziando il nesso tra le leggi razziali che ledevano i diritti fondamentali degli ebrei e l’attuale normativa così detta “di sicurezza” voluta dal capo della Lega Salvini, che priva i migranti dei fondamentali diritti umani. La ricerca degli studenti – per rinforzare il concetto di affinità tra le due norme – menzionava anche gli accordi di spartizione degli ebrei esuli tra vari paesi ospitanti, simili a quelli posti in essere per individuare le quote di migranti spettanti agli stati europei.
Come appare evidente, non vi è alcun intento offensivo, ma solo lo sforzo di giovani riflessivi di evidenziare la ciclicità dell’intolleranza, che si ripete pur modificando le sue forme. E bene ha fatto la Prof.ssa Dell’Aria a rispettare questo sforzo di comprensione dei suoi allievi, perché il primo compito della Scuola è proprio quello di edificare cittadini dotati del senso critico necessario a scoprire i nessi latenti tra passato e presente, per evitare il ripetersi di tragici errori.
Ministro Bussetti,
alla luce di queste riflessioni e dell’indignazione vasta che si è creata per questa ennesima compressione della libertà di pensiero nel nostro Paese, nonché per l’ennesima mancanza di considerazione verso il nostro pregiato e bistrattato corpo docente, le chiedo di intervenire affinché la sanzione inflitta ingiustamente alla Prof.ssa Dall’Aria – con quarant’anni di onorata carriera – sia revocata.
Con vigilanza democratica,
Massimo Marnetto – Roma

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE