Sei qui:  / Articoli / Diritti / Decostruzione del racconto sul femminicidio. Roma, 18 aprile Teatro Palladium

Decostruzione del racconto sul femminicidio. Roma, 18 aprile Teatro Palladium

 

Mercoledì 18 aprile, al Teatro palladium di Roma (Piazza Bartolomeo Romano, 8) dalle 9 alle 15 si parlerà del ruolo dell’informazione nella narrazione del femminicidio a partire dai fatti di cronaca più recenti: Pamela, Jessica, il caso di Cisterna di Latina, le due studentesse americane che hanno denunciato lo stupro subito da due carabinieri a Firenze, mostreranno direttamente come la cronaca può rivittimizzare donne che dopo essere state uccise sono state esposte con i loro corpi sui giornali, donne che hanno subito violenza e sono state stigmatizzate col sostegno dei media per essere screditate, donne che dopo aver subito un trauma sono state nuovamente traumatizzate, o nuovamente uccise, attraverso fake news e improbabili profili.

ANATOMIA DELLE CRONACHE SULLA VIOLENZA CONTRO LE DONNEil corso di formazione per giornalisti e giornaliste organizzato dall’Ordine dei giornalisti del Lazio (8 crediti), metterà sotto la lente di ingrandimento alcuni fatti di cronaca recenti e come sono stati riportati dalla stampa e dalla televisione, con esempio sia negativi che positivi.

Oltre alla presidente dell’Ordine Paola Spadari, la segretaria dell’Odg del Lazio, Maria Lepri, e la referente della Cpo dell’Odg, Silvia Resta, avremo i preziosi contributi di Maria Belli, l’avvocata di Antonietta Gargiulo ferita gravemente dall’ex marito, Luigi Capasso, che ha poi ucciso entrambe le figlie a Cisterna di Latina; Francesca D’Alessandro, l’avvocata di una delle due studentesse americane sul caso dello stupro di Firenze; e la giudice Paola Di Nicola, che ci darà una sintesi di quello che succede tra informazione e aule di Tribunale quando si parla di crimini contro le donne.

Paula Queiroz sarà invece la testimonianza sul femminicidio di Michela Di Pompeo, la professoressa uccisa a Roma da Francesco Carrieri nel maggio del 2017 e sfigurata nel corpo con un attrezzo per la palestra dopo essere stata strangolata nel suo letto. Un omicidio per cui il pm ha chiesto 12 anni di reclusione riconoscendo a Carrieri  l’attenuante della seminfermità mentale, e per il quale è stata richiesta una perizia psichiatrica (la prossima udienza è stata fissata per il 26 luglio).

Ma ci saranno anche gli esempi positivi, come l’inchiesta “Sesso e Potere” fatta da Giulia Bosetti per “Presa Diretta” che riesce non solo a indagare su molestie e violenza maschile contro le donne, ma anche a entrare nel fenomeno intervistando le sopravvissute e tutte le persone coinvolte e che la giornalista incontra, senza mai perdere il punto di vista critico e di genere.

Il corso sarà in diretta streaming sulla pagina Fb dell’Odg del Lazio ed è possibile iscriversi sulla Piattaforma Sigef (se non avete fatto in tempo, potete venire direttamente la mattina al Teatro Palladium).

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE