Sei qui:  / Articoli / Interni / Papa Francesco sulle orme di Bernardo da Chiaravalle

Papa Francesco sulle orme di Bernardo da Chiaravalle

 

“Niente di più adatto e utile per un povero Papa come sono anch’io e per un Papa di tutti i tempi..”, queste le parole che Giovanni XXIII, Angelo Roncalli, usava per definire “Consigli per un Papa”, scritto da Bernardo di Chiaravalle per il suo discepolo Eugenio III, Pontefice dal 1145 al 1153. Queste pagine, ripubblicate da Castelvecchi editore, sono tratte da un’opera più ampia il “De consideratione libri quinque ad Eugenium III”. Ascoltando in questi giorni Papa Francesco e rileggendo le sue riflessioni sulla corruzione e sulla povertà , abbiamo avuto la sensazione che queste pagine di Bernardo siano nel suo cuore e forse persino nel suo bagaglio di viaggio. Bernardo invitava Eugenio a meditare sulla frase tratta dagli Atti,3,6:” Non è oro, né argento, poiché egli stesso dice : Non ho né oro, né argento..”.

Parole scandite anche da Francesco, nel suo primo discorso brasiliano. Prima o poi, ne siamo certi, questo Papa darà corpo e gesto ad un’altra pagina scritta da Bernardo e che ci permettiamo di segnalare a noi stessi e a tutti : “Arrossisca davanti a te questa specie di trafficanti, se ancora ci riescono; se no, ti temano. Abbiano paura di te questi cambiavalute e smettano di confidare nel denaro: che esso diventi per loro motivo di inquietudine. Nascondano i loro soldi alla tua vista, sapendo che tu sei più pronto a donarlo che ad accettarlo..” Sicuramente non ripeterà queste parole, ma con i gesti ha già indicato la medesima strada, dentro e fuori la Chiesa, e siamo solo all’inizio del cammino. Se avete tempo e voglia date una lettura o una rilettura alle pagine di Bernardo da Chiaravalle.

da San Francesco.org

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE