Sei qui:  / Articoli / Nasce il comitato italiano per la democrazia in Bielorussia. Articolo 21 tra i promotori

Nasce il comitato italiano per la democrazia in Bielorussia. Articolo 21 tra i promotori

 

É stato presentato il 13 ottobre presso la Camera dei Deputati il Comitato nazionale per la democrazia in Bielorussia. Esso si propone di affrontare, discutere e sviluppare ogni iniziativa pubblica e politica utile a sostenere dall’Italia la protesta della società civile bielorussa, iniziata nei giorni successivi alle elezioni presidenziali del 9 agosto 2020 – fortemente sospettate di brogli – alle quali ha fatto seguito un uso violento e sproporzionato della forza da parte del potere istituzionale bielorusso. Il Comitato condanna le violenze e la repressione praticate contro il popolo bielorusso dal regime di Aleksandr Lukashenko, e chiede la liberazione degli oppositori e delle oppositrici attualmente detenuti, lo svolgimento di elezioni libere e regolari, l’abolizione della pena di morte e il rispetto dei diritti civili, politici e umani in Bielorussia.
Obiettivo del Comitato è sostenere ogni iniziativa volta a ottenere:
1) le dimissioni di Aleksandr Lukashenko;
2) lo svolgimento di nuove, libere e trasparenti elezioni, sotto l’egida di organismi internazionali universalmente riconosciuti quali Osce, Onu e UE;
3) la liberazione immediata delle prigioniere e dei prigionieri politici, nonché interruzione – da parte delle autorità bielorusse di ogni ulteriore misura repressiva nei confronti di oppositori e oppositrici al regime (arresti arbitrari, carcerazione, violenze, torture, stupri);
4) che Aleksandr Lukashenko, il suo entourage, i funzionari, i militari, le forze dell’ordine e le unità speciali per i quali saranno dimostrate responsabilità in merito a brutali repressioni, ingiuste detenzioni, torture, stupri e uccisioni, rispondano di queste azioni alla giustizia.
“Oggi presentiamo il Comitato nazionale per la democrazia in Bielorussia. Un Comitato che vuole tenere alta l’attenzione, in Italia, verso la battaglia per la libertà e la democrazia che sta portando avanti il popolo bielorusso. Nel Comitato ci sono le comunità bielorusse, i sindacati, le associazioni per la libertà dell’informazione, deputate e deputati.
Stiamo poi lavorando a una mozione parlamentare di condanna verso il regime di Lukashenko e mi auguro possa avere l’adesione del numero più alto possibile di gruppi parlamentari. Rispetto al Governo, credo sia importante che il presidente Conte incontri la presidente legittima della Bielorussia, Svetlana Tikhanovskaya, come fatto da altri leader europei.
Se al Consiglio europeo non si arriverà a includere Lukashenko nella lista delle sanzioni, spero lo possa fare l’Italia a livello bilaterale, come già fatto da altri Paesi”.
Queste le dichiarazioni di Laura Boldrini deputata del Pd ed ex presidente della Camera, a margine della conferenza stampa.
Per Articolo21 la portavoce dell’Associazione dei Bielorussi in Italia Ekaterina Ziuziuk ha rilasciato quanto segue:
“Provo un’immensa gratitudine per la solidarietà e soprattutto per l’azione intrapresa da Laura Boldrini, Emanuele Fiano, Barbara Pollastrini, Andrea Orlando e tutti gli altri promotori e promotrici del Comitato. Il sostegno degli altri paesi è estremamente importante per la società civile bielorussa che da più di due mesi sta combattendo per i propri diritti usando i metodi esclusivamente pacifici nonostante la violenza senza precedenti dalla parte delle forze dell’ordine. Il nostro dovere come bielorussi residenti all’estero è quello di fare da altoparlante per i nostri connazionali, dobbiamo dare voce a chi non ce l’ha. Spero fortemente che il Comitato riuscirà non solo a mantenere i riflettori accesi sul tema della situazione corrente, ma anche ottenere dei risultati concreti nella lotta per il ripristino della democrazia e dei diritti umani in Bielorussia.”
I promotori e le promotrici del Comitato sono Laura Boldrini, Cecilia D’Elia, Emanuele Fiano, Alessandro Fusacchia, Riccardo Magi, Andrea Orlando, Erasmo Palazzotto, Barbara Pollastrini, Lia Quartapelle, Simona Suriano, Associazione dei Bielorussi in Italia – Supolka, Cgil, Cisl, Uil, Articolo 21, Fnsi, Associazione Verso Est.
Possono inoltre aderire al Comitato associazioni, organizzazioni sindacali, figure istituzionali e semplici cittadine e cittadini.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.