L’ANM ricorda il giornalista Giancarlo Siani 

0 0
Il 23 settembre 1985 la ferocia della camorra stroncava la giovane vita di Giancarlo Siani,  giovane ma già valentissimo cronista: libero, entusiasta, appassionato, innamorato del suo lavoro.  Chi ricerca la verità, e la vuole raccontare come dovere irrinunciabile del proprio lavoro,  rende un servizio altissimo alla democrazia.  Giancarlo Siani è caduto sotto i colpi di mani assassine,   di nemici della democrazia.  Resta il ricordo commosso di una figura straordinaria, un fulgido esempio di coraggio e indipendenza.
La Giunta Esecutiva Centrale