Sei qui:  / Articoli / Informazione / Cybersecurity e democrazia. Proposte concrete per un contesto sicuro e plurale. 28 maggio

Cybersecurity e democrazia. Proposte concrete per un contesto sicuro e plurale. 28 maggio

 

In un contesto in cui una parte sempre più importante della vita democratica di un Paese avviene online o attraverso l’utilizzo di strumenti digitali, quali politiche di cybersecurity dovrebbero essere introdotte per tutelare il pluralismo e la sicurezza dei dati personali e delle comunicazioni? Un confronto tra esperti

Webinar organizzato nell’ambito del progetto ESVEI, promosso da OBC Transeuropa

giovedì 28 maggio alle ore 17.30

in diretta a questo link: https://www.balcanicaucaso.org/Progetti/ESVEI/Cybersecurity-e-democrazia

oppure su Zoom, previa iscrizione: https://civicrm2.balcanicaucaso.org/iscrizione-a-convegno-esvei/

Introduce Giorgio Comai, Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa / Centro per la Cooperazione Internazionale

Modera

Carola Frediani – esperta di cybersicurezza, privacy, sorveglianza e diritti digitali per varie testate nazionali e internazionali. I suoi ultimi libri sono i saggi Guerre di Rete (Laterza) e #Cybercrime (Hoepli), e il thriller a sfondo digitale Fuori Controllo (Venipedia). Nel tempo libero cura una newsletter gratuita che tratta temi di cybersicurezza e diritti, intitolata Guerre di Rete.

Intervengono:

Corrado Giustozzi – divulgatore specializzato nell’ambito della sicurezza informatica, privacy, crittografia e criminalità informatica. Noto con il nickname di Nightgaunt (ispirato alle creature fantastiche immaginate da Howard Phillips Lovecraft), è anche ludologo nei settori dei giochi d’intelligenza, di parole, enigmistici, logici e matematici, di ruolo, di simulazione, al computer

Andrea Rigoni – da oltre 30 anni esperto nel settore della Cybersecurity; è attualmente Partner di Deloitte con la responsabilità internazionale del settore Governativo. Andrea è advisor di numerosi governi e istituzioni internazionali. Ha servito la Presidenza del Consiglio dei Ministri in qualità di advisor sulla Cyber Security tra il 2013 e 2014. Ha lavorato per società come Booz Allen Hamilton e Symantec

Stefano Zanero – professore associato di “Advanced Cybersecurity Topic” e “Computer Forensics and Cybercrime” presso il Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano. Tra i suoi interessi di ricerca figurano la virologia informatica, la sicurezza dei sistemi cyber-fisici, e la cybersecurity in genere. È inoltre fondatore e presidente di Secure Network, una società di consulenza, formazione e servizi alle imprese in tema di sicurezza dell’informazione e co-fondatore di BankSealer, spinoff universitaria nel settore FinTech dedicata all’analisi delle frodi.

L’evento, gratuito, è organizzato nell’ambito del progetto ESVEI, Exploring Systemic Vulnerabilities for External Influence in Italy, promosso da OBC Transeuropa. Il progetto si propone di affrontare alcune questioni strutturali che da qualche anno aumentano la vulnerabilità dei processi democratici alle interferenze esterne e si inserisce nel quadro delle iniziative di OBC Transeuropa volte a garantire una sfera pubblica più aperta e informata, promuovendo la libertà dei media e aumentando la consapevolezza sui processi democratici a livello europeo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE