Sei qui:  / Articoli / L’assurda vicenda dei giornalisti de L’Unità. Lorusso: valutare profili penali

L’assurda vicenda dei giornalisti de L’Unità. Lorusso: valutare profili penali

 

“La vicenda dei giornalisti dell’Unità, attualmente privi di qualsiasi fonte di reddito, chiama in causa le responsabilità dell’azienda. I giornalisti sono a tutti gli effetti dipendenti dell’Unità srl, ma il giornale non viene pubblicato, non viene loro consentito di lavorare e non percepiscono le retribuzioni da alcuni mesi. Il tentativo dell’azienda di accedere ad un nuovo periodo di cassa integrazione si è rivelato impraticabile sotto il profilo contrattuale e previdenziale. L’editore non procede neanche ai licenziamenti collettivi perché, forse, non vuole pagare le relative indennità, ma nel frattempo impedisce ai giornalisti di accedere a qualsiasi fonte di reddito. Una vicenda paradossale che meriterebbe una valutazione sotto vari profili di legittimità e di merito, non escluso quello penale. È comunque auspicabile che, pur in una fase così complessa, si possano attivare le dovute interlocuzioni istituzionali per mettere l’azienda di fronte alle proprie responsabilità e consentire ai giornalisti di ottenere una qualche misura di sostegno al reddito”. Lo afferma, in una nota, Raffaele Lorusso, segretario generale della Federazione Nazionale della Stampa

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.