Sei qui:  / Articoli / Coronavirus e Informazione / Informazione / Coronavirus. Martella: “Una task force istituzionale per contrastare la circolazione di notizie false”

Coronavirus. Martella: “Una task force istituzionale per contrastare la circolazione di notizie false”

 

Una task force istituzionale, che si interfaccerà con le grandi piattaforme dei social media, per contrastare la circolazione di notizie false. La annuncia il sottosegretario con delega all’Editoria Andrea Martella in un’intervista alla Tgr Veneto, sottolineando che la lotta al nuovo coronavirus deve essere fatta anche con la buona informazione. Per questo Palazzo Chigi darà vita a una struttura apposita, rafforzando inoltre il ruolo della Polizia Postale per individuare le centrali della disinformazione. Allo studio anche un osservatorio per studiare il fenomeno della produzione delle fake news, con l’idea di coinvolgere in questo sforzo anche le organizzazioni dei giornalisti. Insieme al varo della task force governativa, il sottosegretario ha auspicato che le pubbliche amministrazioni, ad ogni livello, si dotino di competenze e risorse per la lotta alla diffusione di false notizie, perché “in una fase delicata quale quella che sta attraversando l’Italia, il ruolo dell’informazione è essenziale”. A proposito dell’utilizzo di sistemi di sorveglianza digitale per controllare gli spostamenti dei cittadini, e intervenire più efficacemente contro la pandemia, Martella ha confermato che il governo, in particolare il ministero della Sanità e quello per l’Innovazione Tecnologica, sta già valutando diversi modelli e tecnologie cui fare ricorso, ma che questo dovrà avvenire all’interno dei limiti precisi posti a salvaguardia delle libertà personali definiti dalla Costituzione e dai trattati europei.

L’intervista siu Rainews al sottosegretario Andrea Martella 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE