Sei qui:  / Articoli / Informazione / Arresto del superlatitante Marco Di Lauro, fotografi e videomaker non possono riprendere l’arrestato

Arresto del superlatitante Marco Di Lauro, fotografi e videomaker non possono riprendere l’arrestato

 

“Anche per l’arresto del superlatitante Marco Di Lauro è stato negato a fotoreporter e videomaker il diritto di cronaca. Il web e i social sono stati invasi da immagini girate dalle stesse forze dell’ordine, mentre ai giornalisti è stato vietato l’accesso anche per una foto opportunity che avrebbe soddisfatto le esigenze minime di chi è chiamato a documentare fatti importanti come la cattura del secondo criminale ricercato più pericoloso d’Italia. Per non parlare del fatto che la Questura ha ufficializzato la notizia solo dopo l’uscita del tweet del ministro dell’Interno Matteo Salvini. È evidente che il tentativo di controllo dell’informazione si sta avviando verso una deriva pericolosa a danno, prima di tutto, dei cittadini”. È quanto affermano in una nota il Sindacato unitario dei giornalisti e l’Unione dei cronisti della Campania.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE