Sei qui:  / Articoli / Informazione / “E’ la stampa, bellezza”. Un pò di storia sul giornale di via del Tritone

“E’ la stampa, bellezza”. Un pò di storia sul giornale di via del Tritone

 

Un gruppo di ex del Messaggero formato, fra gli altri, da Giancarlo Baccini, Stefania Conti, Pino Coscetta, Vittorio Emiliani, Fabio Ferzetti, Alfredo Gasponi, Gianni Giovannetti, Oliviero La Stella, Marida Lombardo Pijola, Fabio Martini, Nando Tasciotti ha dato vita ad un Numero Unico (per ora) intitolato spiritosamente “E’ la stampa, bellezza” con tanto di foto di Humphrey Bogart al telefono nel famoso film sul giornalismo di Richard Brooks. In esso ripercorrono la storia di due periodi nei quali il giornale di via del Tritone ebbe grande libertà e autonomia, grazie all’impegno civile dei redattori, dalla fondazione nel 1878-79 al 1912 (quando entrano in scena i Perrone-Ansaldo) e dal 1972 al 1987 con la svolta laica, democratica e antifascista a favore del divorzio, dell’aborto e di altre riforme, in testa a tutte quella urbanistica, con l’appoggio, nella prima fase, alla Giunta Nathan e nel secondo alle Giunte “rosse” anni 70-80 sia pure con una certa distanza critica.

Il gruppo promotore intende proseguire sulla strada di un giornale on line dove si faccia giornalismo libero, critico, democraticamente impegnato, sulla Roma odierna e non soltanto su di essa, sulle riforma mancate o sbagliate, sul calo di tensione antifascista e progressista.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE