La seconda volta è stata ieri e qualcosa mi dice che non smetteranno. Se fosse vero che la rivoluzione in Iran la fanno i Bazari, questa volta non si tratta di semplici proteste ma qualcosa di più imponente. La fame di popolo iraniano non terrà conto di alcuna ideologia politica.

Fonte: “Il Fatto Quotidiano”