Sei qui:  / Articoli / #UnaFotoPerGiulio, l’impegno di Giulio Siamo Noi alla vigilia dell’anniversario del sequestro di Giulio Regeni

#UnaFotoPerGiulio, l’impegno di Giulio Siamo Noi alla vigilia dell’anniversario del sequestro di Giulio Regeni

 

Il 25 gennaio saranno due anni dal rapimento di Giulio Regeni.
Due anni dall’inizio di una tragedia inenarrabile che ancora oggi desta orrore e un insanabile dispiacere.
In questo lunghissimo tempo abbiamo colorato l’assenza di giallo.
“Quando vedo il giallo penso a Giulio” furono le parole di Paola, sua Madre.
E lo abbiamo fatto diventare il “giallo per Giulio”.
Come potevamo altrimenti ricordarlo? Ispirandoci al suo giallo, agli striscioni che tappezzano le nostre città, ai braccialetti che in migliaia portiamo al polso e che stanno diventando regali, bomboniere, dress code.
Abbiamo ideato un contest fotografico per colorare le nostre bacheche, per dare luce a quel buio nel cuore.
Il contest si chiama #UnaFotoPerGiulio, niente volti, solo foto inedite ispirate a Giulio, alla giustizia, al giallo.
In palio tantissimi libri donati con slancio da scrittori che condividono la lotta per la verità, i cd e i vinili regalati da cantanti e gruppi musicali che coniugano musica e impegno civile. I magnifici disegnatori che da due anni stanno raccontando con le loro tavole questo dolore, mettono in palio disegni originali. Un grazie a La Stampa e al Fatto Quotidiano che offrono un abbonamento digitale e grazie a tutti coloro che al rientro dalle vacanze ci stanno cercando.

Il contest è partito il 6 gennaio e finirà il 22. Premieremo 30 foto su Facebook e 30 su Twitter che raccoglieranno i maggiori consensi.

Una giuria scegliere fra queste le 3 migliori per ogni social.

Ricordate: hashtag #UnaFotoPerGiulio e tag @GiulioSiamoNoi

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE