Sei qui:  / Articoli / Conflitti / Anche 6 Premi Nobel per la pace con Papa Francesco al Meeting di Assisi

Anche 6 Premi Nobel per la pace con Papa Francesco al Meeting di Assisi

 

Grande attesa per l’arrivo di papa Francesco che chiuderà l’incontro “Sete di pace – religioni e culture in dialogo”. L’atterraggio nel campo sportivo Miganelli del Santo Padre è previsto per le ore 11.05 di oggi. Ad accoglierlo ci sarà Monsignor Domenico Sorrentino, vescovo di Assisi, la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, il prefetto di Perugia Raffaele Canizzaro e il sindaco di Assisi Stefania Proietti.
“Il papa ritorna a casa sua”. Sono queste le parole del cardinale Nicora, legato pontificio per le Basiliche papali in Assisi nella giornata di arrivo del Santo Padre.

Non solo i leader delle religioni del pianeta, ma anche 6 Premi Nobel per la Pace prenderanno parte all’incontro internazionale di Pace “Sete di Pace, Religioni e culture in dialogo”, che si svolgerà ad Assisi da domenica a martedì prossimi (18-20 settembre) e si concluderà martedì con Papa Francesco. All’incontro organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio, dalla Diocesi di Assisi e dalle Famiglie Francescane parteciperanno la cattolica nordirlandese Mairead Maguire, Premio Nobel per la Pace 1976, il Presidente Emerito di Polonia e leader di Solidarnosh Lech Walesa, Premio Nobel per la Pace 1983, l’attivista americana per i diritti umani e direttrice della campagna sulle mine antiuomo Jody Williams, Premio Nobel per la Pace 1997,  la leader della Primavera Araba in Yemen, Tawakkul Karman, Premio Nobel per la Pace 2011,  Hassine Abassi e  Amer Meherzi, componenti il quartetto tunisino vincitori del Premio Nobel 2015.

I 6 Premi Nobel prenderanno parte in qualità di relatori ai principali panel previsti nelle giornate del 19 e 20 settembre prima della cerimonia plenaria alla quale prenderà parte anche Papa Francesco. Il terrorismo nega Dio, il futuro dell’Europa, la Tunisia a cinque anni dalla rivoluzione dei gelsomini tra i principali temi che i Nobel affronteranno insieme ai rappresentanti delle religioni mondiali ed alle istituzioni internazionali.

A seguire il saluto da parte del custode del sacro Convento, padre Mauro Gambetti: “Una parola di gratitudine davvero sentita a chi ha organizzato: dalla comunità di Sant’Egidio, dalla Diocesi, dalle famiglie francescane alla città di Assisi passando per la Conferenza episcopale umbra e le molte associazioni che si sono unite per contribuire. Allora un grazie particolare a tutti e un grazie ai Pastori che ci porgono la Parola e ai successori degli apostoli che ci danno ancora il pane di vita, loro ci confermano nella fede, attraverso di loro ancora riceviamo il Signore Gesù nostra pace”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE