Sei qui:  / Articoli / Informazione / Noi consiglieri di “Liberiamo l’Informazione” lasciati soli, da una maggioranza (?) del Consiglio nazionale incapace di autoriformarsi

Noi consiglieri di “Liberiamo l’Informazione” lasciati soli, da una maggioranza (?) del Consiglio nazionale incapace di autoriformarsi

 
Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviata ad Articolo21 dal coordinatore di “Liberiamo l’Informazione” Giancarlo Ghirra in risposta a quella di Enzo Iacopino, presidente dell’Ordine dei Giornalisti Enzo Iacopino (che linkiamo di seguito)

“Dopo lo sfaldamento di una maggioranza sulla carta straripante ci saremmo aspettatati che il presidente del Consiglio nazionale traesse le conseguenze di un insuccesso così grave. E invece Enzo Iacopino si diletta ad attaccare l’ opposizione. Questione di stile.  Noi consiglieri di Liberiamo l’informazione continueremo a batterci dentro e fuori il Consiglio, fra i colleghi e in Parlamento, per ottenere una riforma che riporti l’ Ordine al suo ruolo di strumento di difesa della libertà e dell’autonomia di chi  svolge il mestiere di giornalista, professionista o pubblicista che sia oggi. Tenteremo di dar voce (e un elenco unico) a quanti, soprattutto giovani, fanno i giornalisti sul campo, indifesi davanti a editori miopi.  E lasciati soli, salvo insopportabili tirate demagogiche e populiste, da una maggioranza (?) del Consiglio nazionale incapace di autoriformarsi. 
 Una maggioranza non solo chiusa in se sessa, ma terrorizzata dal confronto con il mondo reale del giornalismo, imperniata com’è su fantasmi che non esercitano la professione e che pure condizionano pesantemente l’attuale burocratica gestione dell’Ordine,  così condannato a quasi certa estinzione”.

* coordinatore di Liberiamo l’informazione

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE