Sei qui:  / Articoli / Culture / L’Assessore alla Cultura del Comune di Roma, incontra il Cinema

L’Assessore alla Cultura del Comune di Roma, incontra il Cinema

 

Oggi alle 11 l’Assessore Flavia Barca ha incontrato una rappresentanza delle associazioni cinematografiche. Promotore, l’instancabile e meritevole Angelo Ciaiola presidente dell’AGI Spettacolo. Dopo un breve sit-in in piazza Campitelli, 7 nella sede dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma i lavoratori dello spettacolo dimostrano l’esigenza di incontrare con urgenza l’On. F. Barca. I temi del nostro cinema italiano e di Cinecittà, (il 1° stabilimento cinematografico Europeo che risiede a Roma) sono infiniti ma le priorità per non farlo morire sono tre e sono immediate.

Risolvere il problema della delocalizzazione non solo regionale ma e soprattutto nazionale. I film e le fiction devono rimanere nel nostro territorio senza delocalizzare il girato. Vuol dire non assumendo operai, maestranze e tecnici italiani, vuol dire perdere quello che il cinema italiano ha dato artisticamente e produttivamente da 80anni a oggi nella nostra città, Roma. Su questo punto anche il Direttore della RAI Dott. Gubitosi si è espresso positivamente. Trovare una soluzione per la Tosap (tassa suolo pubblico del Comune di Roma), non si riesce a capire perché il suolo pubblico in altre regioni come la Lombardia, la Puglia, il Piemonte, ecc. non si paga mentre a Roma, la città del Cinema è altissima. Ultimo punto essenziale per la cinematografia del nostro territorio è la necessità di creare un tavolo tecnico per trovare soluzioni e confrontarci con le istituzioni, quindi, con la Filmcommission Roma e Lazio. Visto che, la settimana scorsa è stata definita in giunta la nuova Filmcommission e per questo ringraziamo il Presidente Nicola Zingaretti, e l’Assessore Lidia Ravera, i cineasti chiedono l’immediata organizzazione di uno specifico tavolo tecnico.

Su questi punti l’Assessore F. Barca dopo un breve colloquio ha rimandato l’incontro sul tema dopo la Festa del Cinema, fine novembre, con la speranza di formare, in tempi brevi il tavolo tecnico insieme alla Regione Lazio.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE