Sei qui:  / Articoli / Culture / Maurizio Bartolucci ci ha lasciato

Maurizio Bartolucci ci ha lasciato

 

Maurizio Bartolucci nato a Roma nel 1952 si è spento il 27 maggio del 2013, e il 28 maggio è commemorato a Roma al Campidoglio nella sala  del Carroccio alle ore 10,30. Un amico, un compagno, un uomo di Cultura, con cui abbiamo fatto molte battaglie e per questo vogliamo ricordarlo per il suo lavoro politico per la sinistra, una persona che ha speso bene la sua vita. Ha lavorato  come funzionario in un Ente di Previdenza e  negli anni ’70 ha svolto attività sindacale nel pubblico impiego e  collaborato, a diversi livelli, con il sindacato pensionati della CGIL.

Ha avuto una lunga e proficua attività politica fin dal 1970, con incarichi nazionali e locali dapprima nel Partito Comunista Italiano e, poi nei Democratici di Sinistra. Negli ultimi anni ha partecipato attivamente alla costruzione del Partito Democratico,  eletto, nelle primarie dell’ottobre 2007 al Consiglio Nazionale e stato nominato Membro dell’esecutivo romano nel gennaio 2008, attualmente è membro della Assemblea regionale del partito. Negli anni ’80, ha lavorato in molte Associazioni e Cooperative che operano nel settore sociale. Ricordiamo l’Associazione “A Roma Insieme” di cui é stato segretario fino ai primi degli anni novanta. E’ diventato Consigliere Comunale nel ’92 e, rieletto nel ’93, ed è  stato nominato Presidente della Commissione Consiliare per le Politiche Sociali.

Dal ’95 al 2001 ho partecipato, come Membro del Forum Italiano per la Sicurezza Urbana, alle iniziative del Forum Europeo collaborando, inoltre, al lavoro dell’esecutivo dell’ Organizzazione partecipando  al direttivo dell’Istituto di Studi Sociali (Istiss).   Nel 1997 é stato eletto Presidente della Consulta Comunale delle Associazioni  che lavorano sul Carcere ed é stato nominato membro onorario dell’Associazione Nazionale Sociologi con la quale ha collaborato per realizzare diverse interessanti iniziative. Nell’aprile ’98 la Giunta di Roma ha affidato a Maurizio Bartolucci l’incarico di coordinare i Progetti per la Sicurezza nella città; da quella data al marzo 2000 ha diretto l’Ufficio “Roma Sicura”; inoltre è stato eletto membro delle Commissioni Consiliari Politiche Sociali e Bilancio del Comune di Roma.

Nel 2003 il Consiglio Comunale di Roma ha dato a Maurizio Bartolucci  l’ incaricato di  realizzare la prima consultazione elettorale per gli immigrati residenti a Roma, ed è stato eletto alla Presidenza della Commissione per il Diritto al Voto per gli Stranieri. Svolgendo questo incarico ha avuto la possibilità di sperimentare interessanti percorsi di “dialogo” interculturale, a beneficio di una pacifica convivenza nella città. Bartolucci  come  membro della Commissione Cultura del Comune di Roma.si è impegnato, in quegli anni in numerose iniziative, soprattutto nelle Periferie romane, in un’ottica di valorizzazione delle diverse risorse culturali presenti, per agevolare la costruzione di una società rispettosa delle differenze. Nella primavera  del 2007  é stato eletto Presidente dell’Associazione “Le Sirene” che, oltre alla propria attività culturale, collabora alla programmazione del Teatro Pubblico del Lido di Ostia.

Nel corso degli ultimi anni ha pubblicato numerosi articoli su riviste specializzate di politica e cultura e tre saggi sui temi della Sicurezza e della Comunicazione. Con il rinnovo dell’Amministrazione Capitolina, nel Luglio 2006, é stato nominato Assessore alle Politiche Sociali, Sicurezza e Immigrazione nel Municipio XVI del Comune di Roma e nel 2009 la Regione Lazio, su proposta dell’Unione Province Italiane, ha affidato  a Maurizio Bartolucci il compito di partecipare alla consulta Regionale per l’Associazionismo.

Una perdita Importante per gli amici e i compagni con i quali ha sempre lottato negli ultimi anni per una politica di sinistra, nel Partito democratico a favore della parte debole della società.
Un esempio per noi e per le giovani generazioni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE