Sei qui:  / Articoli / Informazione / Una “campagna di adesioni” per salvare Primorski

Una “campagna di adesioni” per salvare Primorski

 

Il segretario generale e il presidente della Fnsi, Franco Siddi e Roberto Natale, chiederanno l’iscrizione alla cooperativa dei lettori che è proprietaria del Primorski Dnevnik, aderendo così alla campagna lanciata dall’Assostampa Fvg… per aiutare il quotidiano della minoranza slovena in Italia, in grave crisi soprattutto per le incertezze e i ritardi dei finanziamenti pubblici, mai come in questo caso necessari e legittimi.

“Siamo da sempre al fianco del Primorski – ha detto Siddi -. Quello del quotidiano in lingua slovena è una delle conseguenze della crisi che morde i giornali di idee, delle cooperative, delle minoranze linguistiche. Anche le incertezze e i ritardi su finanziamenti pubblici concorrono pesantemente a queste situazioni”.

“Poche vicende come quella del Primorski – ha aggiunto Natale – possono servire a spiegare alla società italiana, alle istituzioni e alla politica a che cosa serve veramente il finanziamento pubblico dell’editoria. Togliere i fondi al giornale triestino equivale a spegnere la voce di un giornale, di una lingua, di una comunità”.

La campagna di adesioni lanciata dall’Assostampa Fvg – della quale verranno comunicati quanto prima i dettagli – è rivolta ai cittadini sloveni e italiani, alla società civile, alla politica senza distinzioni di parte, alle istituzioni, all’imprenditoria, al mondo dell’informazione, della cultura e dello sport, perchè non taccia una voce fondamentale nel pacifico spirito di convivenza che anima le popolazioni del Nord Est.

Alle adesioni del sindaco di Trieste Roberto Cosolini, del parlamentare Ettore Rosato e del vicesindaco di Trieste Fabiana Martini, si sono aggiunte in queste ore anche quelle di altri due parlamentari del Fvg: Roberto Antonione e Alessandro Maran.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE