Turchia. “Salari inadeguati”. Sciopero a oltranza dipendenti BBC

0 0

Dodici dipendenti turchi dell’ufficio di Istanbul della Bbc sono in sciopero da tre giorni, in seguito al mancato raggiungimento di un accordo con l’amministrazione dell’emittente britannica per l’adeguamento dei salari in linea con la svalutazione della lira turca e l’inflazione nel Paese.I dipendenti della Bbc hanno incassato la solidarieta’ del sindacato di settore turco (Tgs), che ha seguito il tentativo di negoziazione poi fallito, considerato che l’offerta della Bbc e’ risultata del 20% inferiore alla richiesta. “Lo sciopero continua fino a quando questi lavoratori non otterranno cio’ di cui hanno diritto. Chiediamo un adeguamento in linea con la realta’”, ha detto Gokhan Durmus, leader del sindacato turco dei giornalisti (Tgs). “E’ stato offerto un aumento del 7% sia nel 2020 con l’inflazione al 14,6% che quest’anno (a dicembre era al 39,6%). La Bbc non comprende la gravita’ della situazione. Dimostreremo la forza dei giornalisti quando agiscono uniti”, ha aggiunto il sindacalista. Durmus denuncia una disparita’ di trattamento con dipendenti della medesima compagnia impiegati in altri uffici all’estero della emittente turca.


Iscriviti alla Newsletter di Articolo21