La Giornata della Memoria celebrata in Trentino Alto Adige: teatro, cultura, testimonianze per “non dimenticare” l’Olocausto

1 0

Il teatro si fa portavoce dell’impegno di non dimenticare L’Olocausto e in occasione della della Giornata della Memoria che si celebra mercoledì 27 gennaio, il Coordinamento Teatrale Trentino, insieme ai Comuni di Nago-Torbole e Riva del Garda, alla Comunità della Valle dei Laghi, e in collaborazione con il Teatro Stabile di Bolzano, ha organizzato due appuntamenti in modalità online dedicati alla ricorrenza internazionale in cui vengono commemorate tutte le vittime dell’Olocausto. Il linguaggio del teatro ha la capacità di rievocare e impedire l’oblio “per non dimenticare”, grazie alla sinergia che si è venuta a creare tra il circuito provinciale dello spettacolo dal vivo e le pubbliche amministrazioni promotrici della proposta culturale che ricorderanno la Shoah e la persecuzione di tutte le persone oppresse dal nazifascismo.I progetti teatrali che vengono proposti emergeranno le figure di chi organizzò nei minimi dettagli la “soluzione finale”: il gerarca nazista Adolf Eichmann, di chi ne restituì un’analisi lucida e profonda sulla natura del Male, la filosofa Hannah Arendt, e di chi, con un grande sogno in tasca ma con un’origine “sbagliata”, venne fagocitato dall’orrore del lager, il giovane pugile di etnia sinti Rukeli.

Mercoledì 27 gennaio 2021 sarà disponibile per tutta la giornata nella Sala Virtuale del CTT un focus dello spettacolo tratto dal testo teatrale di Stefano Massini Eichmann. Dove inizia la notte, con Ottavia Piccolo e Paolo Pierobon per la regia di Mauro Avogadro.

Lo spettacolo, prodotto dal Teatro Stabile di Bolzano e dal Teatro Stabile del Veneto, doveva debuttare in questi giorni nel capoluogo altoatesino, per poi intraprendere una tournée regionale e nazionale. Nell’impossibilità di presentarlo dal vivo si è deciso di proporre nel Giorno della Memoria un approfondimento video, nel quale verranno presentati alcuni inediti estratti teatrali e gli interventi degli attori dello spettacolo Ottavia Piccolo e Paolo Pierobon, e del suo regista, Mauro Avogadro. Nella stessa giornata dalle 20.00 alle 23.00 nella Sala Virtuale del CTT, verrà trasmesso lo spettacolo Via da lì. Storia del pugile zingaro, una produzione Pandemonium Teatro di e con Walter Maconi, che mette in scena la storia del pugile tedesco di origine sinti Rukeli, campione di Germania dei pesi mediomassimi negli anni Trenta, condannato dal nazismo a una fine drammatica.

Lo spettacolo è adatto anche a un pubblico di bambini/e e ragazzi/e dagli 11 anni di età, in quanto pensato inizialmente per loro e costruito sul filo dell’ironia e della leggerezza nell’affrontare una vicenda umana che intreccia la grande Storia negli anni più bui del Novecento. I video sono visibili gratuitamente nella Sala Virtuale del Coordinamento Teatrale Trentino su www.trentinospettacoli oppure sul canale Youtube del CTT.

Anche a Bolzano si svolgeranno delle iniziative per commemorare la Giornata della Memoria. Il Comune di Bolzano intende ricordare il 27 gennaio come accade ogni anno, una data significativa non casuale: lo stesso giorno del 1945 le truppe dell’Armata Rossa, impegnate nella offensiva Vistola-Oder in direzione della Germania, liberarono il campo di concentramento di Auschwitz. In via Resia 80 avverrà una deposizione di corone, il sinistro luogo dove sorgeva il Lager da cui partivano per la Germania i deportati. La Ripartizione Cultura del Comune propone anche l’iniziativa onoline L’”Oggetto del Mese” dell’Archivio Storico del Comune di Bolzano ( fino al 31.01.) in cui si illustra il sito www.lageredeportazione.org che rende accessibili circa 100 videotestimonianze di donne e uomini ex deportati nei Lager nazisti (1943-1945). Nella Biblioteca Civica saranno allestite delle vetrine tematiche.

Il Centro della Pace in collaborazione con L’ANPI di Bolzano organizza 3 dirette Facebook con al partecipazione di storici e testimoni. Il 27 gennaio alle ore 17.00 dal Passaggio della Memoria con Leonardo Visco Gilardi, Gabriella Turra, figlia di Franca Anita Turra e Dario Venegoni con la lettura di alcuni testi a cura di Flora Sarrubbo; il 29 gennaio alle ore 18.00: in ricordo di Ada Gobetti con Giovanna Frisoli e Amerigo Sallusti e Sara Marinello; il 3 febbraio alle ore 18 in ricordo di Lidia Menapace con Pino de Cesare, Pierpaolo Dalla Vecchia, Monica Lanfranco e Giuliana Sgrena.

Il 27 gennaio il Teatro Cristallo propone sul social Facebook alle 18.00 “Anna Frank è mia sorella”, lettura dell’ultimo scritto di Agnes Heller a cura di Sandra Passarello.

Il video sarà visibile da mercoledì 27 gennaio alle ore 18 sulle pagine https://it-it.facebook.com/teatrocristallobz/

https://www.youtube.com/channel/UCAFjHfS3pecO9A-VN_9mNIQ

L’Azienda di Soggiorno proporrà 3 video girati a Bolzano sui Luoghi della Memoria sui propri canali social a partire dal 27 gennaio. La Biblioteca Provinciale Claudia Augusta presenta i video sulla propria piattaforma Youtube con dei suggerimenti di lettura, per conoscere ed approfondire la storia, questa storia, che non va e non deve essere dimenticata. La Biblioteca possiede il “Fondo Arnaldo Loner”, un avvocato bolzanino dedito alla divulgazione di strumenti per ricordare, conoscere e prevenire il ripetersi di meccanismi che portano alla sopraffazione, allo svilimento ed al massacro. Verrà presentato un video dedicato ai consigli di lettura e alla Giornata della Memoria

www.bpi.claudiaugusta.it

in copertina foto di scena Il gerarca nazista Adolf Eichmann, produzione TSB e TSV foto di Tommaso Le Pera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.