Sei qui:  / Articoli / Esteri / Diamo “voce e vento” a chi non ha abbandonato Patrick Zaky

Diamo “voce e vento” a chi non ha abbandonato Patrick Zaky

 

Oggi, come ho comunicato agli amici di articolo 21 che mi avevano cortesemente invitato, sono impegnato in un’altra iniziativa programmata da tempo, ma ho chiesto a Donato Ungaro, coraggioso giornalista, minacciato per le sue inchieste su malaffare e mafie, di portare il saluto della federazione della stampa e di articolo 21.
Giornaliste e giornalisti italiani non solo sono solidali con chi si batte per la libertà e la dignità, sempre,comunque e dovunque, ma hanno anche il dovere di dare “voce e vento” a chi non ha abbandonato Patrick Zaky e i prigionieri politici rinchiusi nelle carceri egiziane e non solo.
Un grazie infine a Danilo De Biasio, al festival dei diritti umani, ad Amnesty, a Riccardo Noury, ad articolo 21, alle donne e agli uomini di Cervia che hanno trasformato gli aquiloni in emittenti volanti capaci di portare un messaggio di solidarietà oltre ogni confine, oltre ogni sbarra, comprese quelle del carcere.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.