Sei qui:  / Articoli / Informazione / “Pandemia sotto inchiesta. Il giornalismo ai tempi del coronavirus”. 4 giugno ore 18

“Pandemia sotto inchiesta. Il giornalismo ai tempi del coronavirus”. 4 giugno ore 18

 

LiveTalk in occasione della cerimonia di premiazione del Premio Mani Tese per il giornalismo investigativo e sociale con Federica Angeli, Gad Lerner, Tiziana Ferrario, Gianluigi Nuzzi, Eva Giovannini, Francesco Piccinini, Stefania Prandi, Riccardo Iacona, Emilio Ciarlo. 

Giovedì 4 giugno 2020, ore 18.00

sui canali 
 Facebook  e  Youtube  di Mani Tese

Milano, 22 maggio 2020  – Chi vincerà la seconda edizione del  Premio Mani Tese per il giornalismo investigativo e sociale? Lo scopriremo in diretta   giovedì 4 giugno alle 18.00  sui  canali   Facebook   e   Youtube di Mani Tese durante  un evento live che vedrà la partecipazione di tanti e tante ospiti illustri.
Insieme a  Federica Angeli, Gad Lerner, Tiziana Ferrario, Gianluigi Nuzzi, Eva Giovannini, Francesco Piccinini, Stefania Prandi, Riccardo Iacona, Emilio Ciarlo, giurati e giurate del Premio, parleremo di   giornalismo e comunicazione ai tempi del coronavirus. A seguire  i 5 finalisti del Premio, selezionati dalla giuria, si sfideranno presentando il proprio progetto d’inchiesta tramite pitch.
La consegna simbolica del premio  (fino a un massimo di 10.000 euro a copertura delle spese di realizzazione dell’inchiesta) sarà affidata a  Sara de Simone, Presidente di Mani Tese, con la partecipazione di  Margherita Rebuffoni, mamma di Nadia Toffa, alla cui figlia è dedicata l’edizione 2020 del Premio.
Il programma
PANDEMIA SOTTO INCHIESTA: IL GIORNALISMO AI TEMPI DEL CORONAVIRUS
LiveTalk con Federica Angeli, Gad Lerner, Tiziana Ferrario, Gianluigi Nuzzi, Eva Giovannini, Francesco Piccinini, Stefania Prandi, Riccardo Iacona, Emilio Ciarlo.AMAZON E LO SMALTIMENTO DELL’INVENDUTO: COME È ANDATA A FINIRE?

Collegamento con gli autori dell’inchiesta vincitrice del Premio Mani Tese 2019 “Amazon, uno smaltimento al di sopra di ogni sospetto”.
IL LATO OSCURO DELLA MODA
Pitch dei cinque finalisti del Premio Mani Tese 2020 che presenteranno i loro progetti d’inchiesta sull’impatto dell’industria dell’abbigliamento sui diritti umani e sull’ambiente.
Al termine, i/le giurati/e presenti voteranno il progetto vincitore.IN RICORDO DI NADIA

 Margherita Rebuffoni, mamma di Nadia Toffa, consegna virtualmente il premio in ricordo della figlia insieme a Sara de Simone, Presidente di Mani Tese.
Conduce l’evento Giorgia Vezzoli, Responsabile Comunicazione Istituzionale di Mani TeseLa giuria del Premio

Federica Angeli

Cronista di nera e giudiziaria, dal 1998 scrive sulle pagine del quotidiano La Repubblica. Nota per le sue inchieste sulla mafia romana per le quali, in seguito alle minacce ricevute, vive sotto scorta dal 17 luglio 2013. Nel 2019 la sua storia è protagonista del film  A mano disarmata.

Emilio Ciarlo

Direttore comunicazione dell’AICS. Avvocato, giurista internazionale d’impresa, pubblica su diverse testate articoli su politica estera, cooperazione e diritti umani. Dal 2013 al 2015 è stato Consigliere politico del Vice Ministro degli Esteri e della Cooperazione.

Tiziana Ferrario

Giornalista, già inviata e conduttrice RAI. Dopo essersi occupata di politica estera, guerre e crisi umanitarie, ha deciso di dedicarsi al tema della parità di genere. Nel 2006 pubblica  Il vento di Kabul (Baldini Castoldi Dalai). Nel 2017  Orgoglio e Pregiudizi (Chiarelettere).

Eva Giovannini

Giornalista e inviata RAI. Ha condotto l’edizione 2017 del Premio Strega. Membro del “Comitato di Saggi” sull’Europa, ha scritto  Europa Anno Zero – Il ritorno dei Nazionalismi(Marsilio, 2015). In TV ha lavorato per Annozero, Piazzapulita, Skytg24. Ha condotto il programma   Popolo Sovrano.
Riccardo Iacona

Giornalista e conduttore televisivo, si occupa di giornalismo d’inchiesta. Ha lavorato per diversi programmi televisivi sia in Rai che in Mediaset, fra cui  Samarcanda, Il Rosso e il Nero, Tempo Reale, Moby dick, Moby’s, Circus, Sciuscià. Ha realizzato numerose trasmissioni come  W gli sposi, W il mercato, W la ricerca e la serie di inchieste  W l’Italia. Dal 2009 conduce il suo programma di inchiesta  Presa diretta, in onda su Rai Tre.

Gad Lerner

Giornalista e autore di numerosi libri, ha collaborato con Radio Popolare, L’Espresso, Corriere della sera, Repubblica, La stampa, Nigrizia. In RAI ha condotto  Profondo Nord, Milano, Italia, Pinocchio, L’Approdo. Su LA7 è stato direttore del tg e conduttore di  Otto e mezzo e  L’Infedele.

Gianluigi Nuzzi

Giornalista autore di diverse inchieste e scoop che hanno avuto vasta eco come  Vaticano S.p.A.  (Chiarelettere, 2009) e  Metastasi (Chiarelettere 2015). Ha ideato e condotto la trasmissione  Intoccabili  su La7. Attualmente conduce su Rete4  Quarto Grado.

Francesco Piccinini

Direttore responsabile di Fanpage. Ha lavorato come digital manager di Caltagirone Editore Digital, direttore di AgoraVox Italia e docente presso l’École Supérieure de Gestion di Parigi. Tra gli autori di  Novantadue. L’anno che cambiò l’Italia (Castelvecchi, 2012).

Stefania Prandi

Giornalista e fotogiornalista, si occupa di questioni di genere, lavoro, diritti umani, società e ambiente. Ha realizzato reportage collaborando per Al Jazeera, El País e altre testate. È autrice di  Oro rosso. Fragole, pomodori, molestie e sfruttamento nel Mediterraneo (Settenove, 2018).

A proposito del Premio Mani Tese
Il Premio Mani Tese per il giornalismo investigativo e sociale è un’iniziativa di Mani Tese, ONG che da oltre 55 anni si occupa di contrastare le ingiustizie nel mondo, e rientra nel programma MADE IN JUSTICE di Mani Tese, che mira a mettere i diritti umani e l’ambiente al centro della governance delle imprese e delle scelte dei consumatori.
L’edizione 2020 del Premio si inserisce all’interno del progetto “Cambia MODA! Dalla fast fashion a una filiera tessile trasparente e sostenibile”, realizzato con il contributo dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS).

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE