Sei qui:  / Articoli / ControCorrente Lazio: cosa sta succedendo a Viterbo?

ControCorrente Lazio: cosa sta succedendo a Viterbo?

 

Che cosa sta succedendo a Viterbo? Il prefetto Giovanni Bruno in due distinte occasioni, ad aprile durante la festa per i dieci anni della Lega a Tarquinia e a maggio nel corso di una cena elettorale con il ministro della Pubblica istruzione Marco Bussetti a Montefiascone, ha chiesto l’intervento di Digos e carabinieri per impedire ai fotoreporter del sito locale Tusciaweb che scattassero foto. Nel primo caso il fotografo, seppure con difficoltà, è riuscito a strappare qualche immagine alla scena. Nel secondo, il reporter non ha potuto svolgere il suo lavoro.
Da un Prefetto dello Stato ci si aspetta che garantisca la libertà di stampa e che vigili sul rispetto della Costituzione, anche dell’articolo 21. Non che chiami polizia e carabinieri per impedirne l’esercizio e intimorire chi fa informazione. Per questo ControCorrente Lazio chiede che si faccia chiarezza su quanto sta accadendo a Viterbo perché vengano ristabilite al più presto chiare e leali regole di ingaggio tra chi ha il dovere di informare puntualmente i cittadini e chi ha il compito di tutelare i valori a fondamento della democrazia, la libertà di informazione prima di tutto.

Le giornaliste e i giornalisti del gruppo sindacale “ControCorrente Lazio”

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.