Sei qui:  / Articoli / Interni / Regeni. La famiglia: “Amal Fathy rimane in detenzione nonostante un ordine di rilascio”

Regeni. La famiglia: “Amal Fathy rimane in detenzione nonostante un ordine di rilascio”

 
“Siamo profondamente angosciati per l’ingiustificabile e prolungato ritardo nell’attuazione di un ordine del tribunale per la liberazione di Amal Fathy, la moglie di Mohamef Lotfy, il nostro consigliere legale in Egitto. Mentre celebriamo oggi il Natale in Italia, speriamo di sentire la buona notizia che è finalmente a casa e libera”. Lo scrivono in una nota Paola Deffendi e Claudio Regeni, genitori di Giulio e il legale Alessandra Ballerini.
“Amal Fathy rimane in detenzione nonostante un ordine di rilascio deciso da un tribunale il 18 dicembre e una recente risoluzione del parlamento dell’UE che afferma che la squadra che cerca la verità per Giulio in Egitto non dovrebbe essere ulteriormente molestata. Già abbastanza danni sono stati inflitti ad Amal Fathy e alla sua famiglia avendo trascorso più di 7 mesi in detentione. Speriamo anche che il 30 dicembre sia assolta dalla corte d’appello dalla falsa accusa contro di lei. E preghiamo perché Amal possa essere liberata immediatamente e tornare a casa dalla sua famiglia.
Leggi:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE