Sei qui:  / Articoli / Culture / Cannes 2018. Film, querelles, movie stars e  grandi assenti

Cannes 2018. Film, querelles, movie stars e  grandi assenti

 

Martedì 8 maggio parte la 71esima edizione del Festival di Cannes  che si concluderà il 19 . Nel 2018 la manifestazione, sull’eco dei rivolgimenti sociali propone alcune novità: in risposta allo scandalo Weinstein il direttore Thierry Frémaux ha deciso di dare più spazio alle donne, la composizione della giuria della Palma d’oro, volutamente sbilanciata a loro favore,  cinque a quattro, è chiaramente un messaggio politico in direzione dei movimenti  Metoo e Time’s Up. Delle donne è atteso l’incontro internazionale a cui parteciperà anche l’attrice italiana Jasmine Trinca, in rappresentanza dell’associazione Dissenso comune. La Trinca, che l’anno scorso ha vinto il premio quale migliore interprete nella sezione Un certain regard con “Fortunata”, ha affermato che tale iniziativa ha lo scopo di formare una federazione che avanzi proposte concrete, come la creazione di un codice etico, l’estensione dei tempi per presentare le denunce per molestie, la richiesta di raggiungere entro il 2020 un 50 e 50 nella parità di genere sui luoghi di lavoro.

Quest’anno a Cannes saranno vietati i selfie con le grandi star, forse anche per ragioni di sicurezza, sulla Montée des Marches, la mitica scalinata rossa dei vip.

Dopo le aspre discussioni del 2017,  non vedremo le opere  di Netflix, della piattaforma cioè che produce pellicole destinate ai supporti telematici e non alle sale cinematografiche. C’è da dire pero che recentemente Reed Hastings, CEO di Netflix, ha ammesso di aver sbagliato nella gestione della querelle con il Festival di Cannes. Per il futuro, quindi, il rapporto tra Cannes e Netflix potrebbe essere recuperato.

Non ci sarà, almeno fino a prova contraria, Loro 1 e Loro 2 il film su Berlusconi di  Paolo Sorrentino. Thierry Frémaux giustifica l’esclusione del nostro premio Oscar con la peculiarità che film è diviso in due parti, ma si sa che Novecento di Bernardo Bertolucci andò a Cannes come film unico e poi fu proiettato in due parti nelle sale.

Ad aprire la kermesse sarà “Everybody Knows” del regista iraniano Asghar Farhadi nel quale recitano Javier Bardem e Penelope Cruz, coppia di attori che figurano tra le star più attese. Sulla Croisette vedremo anche Cate Blanchett, Kristen Stewart, Léa Seydoux, Andrew Garfield, Adam Driver,  il cast del nuovo Star Wars, Emilia Clarke, Alden Ehrenreich, Woody Harrelson, Jake Gyllenhaal, Marion Cotillard a Isabelle Adjani, Uma Thurman e Matt Dillon, questi ultimi interpreti del film fuori concorso “The house that Jack built” di Lars von Trier , il regista danese famoso per “Nynphomaniac” che a Cannes nel 2011 dichiarò in una conferenza stampa di essere nazista e fu allontanato come persona non gradita.

 

I film in concorso per  la Palma d’oro

At War, Stéphane Brizé
Dogman, Matteo Garrone
The Picture Book, Jean-Luc Godard
Asako I & II, Ryusuke Hamaguchi
Sorry Angel, Christophe Honoré
Girls of the Sun, Eva Husson
Ash Is Purest White, Jia Zhang-Ke
Shoplifters, Kore-Eda Hirokazu
Capernaum, Nadine Labaki
Burning, Lee Chang-Dong
BlacKkKlasman, Spike Lee
Under the Silver Lake, David Robert Mitchell
Three Faces, Jafar Panahi
Cold War, Pawel Pawlikowski
Lazzaro Felice, Alice Rohrwacher
Yomeddine, A.B Shawky
Summer, Kirill Serebrennikov

 

 

I film della sezione Un certain regard
Border, Ali Abbasi
Sofia, Meyem Benm’Barek
Little Tickles, Andréa Bescond & Eric Métayer
Long Day’s Journey Into Night, Bi Gan
Manto, Nandita Das
Sextape, Antoine Desorieres
Girl, Lukas Dhont
Angel Face, Vanessa Filho
Euphoria, Valeria Golino (con Riccardo Scamarcio e Valerio Mastandrea)
Friend, Wanuri Kahiu
My Favorite Fabric, Gaya Jiji
The Harvesters, Etienne Kallos
In My Room, Ulrich Köhler
The Angel, Luis Ortega
The Gentle Indifference of the World, Adilkhan Yerzhanov

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE