Sei qui:  / Articoli / Mafie / Senza soldi? No, senza vergogna

Senza soldi? No, senza vergogna

 

Lui è Antonio “Tony” Ciavarello, genero di Totò Riina perché marito di Maria Concetta, la più grande delle figlie del capomafia corleonese. Nel luglio scorso la magistratura palermitana gli ha sequestrato le aziende, con la convinzione che fossero fortune del suocero, Totò Riina. Oggi questo signore, Tony Ciavarello, ha lanciato una petizione per raccogliere dei soldi, una colletta su un apposito sito per rimediare qualcosa e rimarcare la sua condizione di “perseguitato”.
Perseguitato? No, Signor Ciavarello, i perseguitati sono altri, Voi avete ridotto un popolo in miseria, spezzato vite di donne e bambini: Voi siete il cancro di questa Terra.
E siete senza vergogna!

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE