Sei qui:  / Articoli / Summit arabo: armiamo i ribelli siriani

Summit arabo: armiamo i ribelli siriani

 

Si è concluso il vertice arabo. Non poteva mancare un roboante riferimento ai palestinesi, molto simile a numerosi precedenti riferimenti, ma la vera novità viene da quanto è stato deciso sulla Siria. Vediamo. 

PALESTINA: togliere l’assedio di Gaza e aprirne tutti i valichi. Ne consegue l’ulteriore condanna della politica israeliana di colonizzazione dei territori palestinesi.

SIRIA: pieno sostegno al diritto del popolo siriano di riappropriarsi delle alture del Golan occupato.

Il vertice ha condannato la pericolosa escalation militare perpetrata dal regime siriano contro la popolazione civile, denunciando l’uso di armi pesanti e aerei da guerra nel bombardare i quartieri riducendoli a cumuli di macerie. Il vertice ha accolto con favore la coalizione dell’opposizione siriana, concedendo all’Alleanza Siriana il seggio riservato alla Siria e riconosciuto l’ Alleanza Siriana come unico rappresentante legittimo del popolo siriano. Il comunicato finale considera prioritaria la crisi siriana .

Il vertice ha lanciato un appello ad aiutare i profughi siriani in Giordania, Iraq e Libano, come ha richiesto alle istituzioni regionali di aiutare il popolo siriano nella sua lotta.

La decisione più importante del vertice arabo di Doha è quella che sancisce il diritto di ogni paese arabo di armare l’opposizione siriana.

Con riserve da parte di Algeria, Iraq e Libano il documento infatti sottolinea “l’importanza degli sforzi per raggiungere una soluzione politica e di considerare prioritaria la crisi siriana , il diritto di ogni paese, secondo la loro volontà , di fornire tutti i mezzi di difesa, per sostenere la fermezza del popolo siriano e l’esercito libero della Siria “.

La risoluzione accoglie con favore “il’attribuzione all’Alleanza Nazionale del seggio attribuito alla Repubblica Araba Siriana nella lega araba e in tutte le rappresentanze fino allo svolgimento di nuove elezione libere e la formazione di un governo che assuma le responsabilità in Siria.”

La delegazione dell’Alleanza era guidata dal suo Presidente Maaz Al Khatib ha occupato il seggio della Repubblica Siriana sotto la bandiera dell’Indipendenza adottata dall’opposizione siriana.

La risoluzione dichiara ufficialmente che l’Alleanza è “l’unico rappresentante legittimo del popolo e l’unico interlocutore per la Lega Araba.

Il mondo di Annibale

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE