Sei qui:  / News / Aldrovrandi un ragazzo della mia generazione

Aldrovrandi un ragazzo della mia generazione

 
Federico Aldrovandi era un ragazzo. Uno della mia generazione. Che ha visto morti nelle carceri, nelle piazze, per strada. Ragazzi uccisi dallo Stato, da uomini di Stato che non hanno nemmeno il pudore di chiedere scusa. Questa mattina in Piazza Savonarola a Ferrara – di fronte alle finestre del Comune dove lavora la mamma di Federico – un gruppo di sindacalisti del Coisp (Sindacato di polizia) ha manifestato per protestare contro la carcerazione dei quattro poliziotti condannati per l’omicidio di Federico. Patrizia, la mamma, è scesa e davanti a loro ha mostrato un immagine del volto tumefatto di Federico. Io ho provato vergogna per loro, per uomini di Stato che hanno perso il senso di stare dalla parte dei suoi cittadini. Siamo con te Patrizia, perché vogliamo un paese che cura i propri figli, non che li uccida. Voglio un Paese in cui tutto questo nemmeno possa essere immaginabile.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE