Sei qui:  / Articoli / Informazione / Sala della Legalità San Floro, proposta, promessa, inaugurata!

Sala della Legalità San Floro, proposta, promessa, inaugurata!

 

È stata inaugurata il 29 u.s. la “Sala della Legalità” di San Floro, o meglio, è iniziato il 29 u.s. il percorso dei lavori per l’arredamento della stessa, che nei mesi a venire, vedrà l’allestimento di una biblioteca nella sala polifunzionale antistante il palazzo municipale. Nella stessa, andranno a prendere posto una serie di schede tematiche con nomi e numeri delle vittime della mafia, già realizzate ed esposte temporaneamente presso la sala consiliare, a causa problema tecnico sopravvenuto nella sala in questione.

I promotori dell’iniziativa, Articolo 21 nella persona di Francesco Battaglia, Roma Art Meeting di Domenico Monteleone e l’associazione VERSO SUD di Orfeo Notaristefano, in rappresentanza anche del movimento Ammazzateci Tutti, durante la terza edizione della Festa della Libertà e della Legalità dell’8 e 9 agosto scorso, hanno proposto all’Amministrazione Comunale di allestire una mostra tematica permanente, sulle vittime del crimine organizzato al fine di valorizzare al meglio la sala polifunzionale comunale.

Avendo l’Amministrazione, nella persona del Sindaco Teresa Procopio, accettato la proposta, i soci del locale circolo di Art. 21 hanno realizzato le schede tematiche ed un video ricordo sulle vittime della criminalità organizzata, rispettivamente esposto e proiettato durante la conferenza di cui sopra; che ha visto la partecipazione, oltre ai predetti, dell’on. Angela Napoli della Commissione Parlamentare Antimafia, S.E. Eccellenza di Catanzaro Dr. Antonio Reppucci, Guido Marino Questore della Provincia di Catanzaro, il Prof. Nicola Rombolà, Rocco Cosentino Magistrato presso Procura di Reggio Calabria, il Prof. Giovanni Scarfò, Romano De Grazia – ex giudice di Cassazione e presidente del Centro studi Lazzati, moderati per l’occasione dalla giornalista Angela Corica.

Numerosi gli apprezzamenti da parte del pubblico presente, ad una bella iniziativa che dopo tre anni premia i ragazzi di Articolo 21, ma soprattutto gli abitanti di San Floro che, possono vantare di essere un comune al alta vocazione antimafia.

Un grande plauso all’iniziativa è stato posto dal primo all’ultimo dei relatori, sia dall’On. Angela Napoli che ha richiamato l’importanza dell’iniziativa, al Questore che ha riposto fiducia nel prosieguo del cammino intrapreso, al Sindaco che si è dimostrata ben volenterosa ad organizzare prossime iniziative inerenti il tema, con il coinvolgimento della scolaresca sanflorese.

Dal canto suo gli organizzatori hanno annunciato nuovi appuntamenti che verranno presentati nei mesi prossimi, dall’arricchimento della nascente biblioteca, agli appuntamenti culturali dei caffe letterari, nonché a convegni sulla legalità.

Nel chiudere i lavori assembleari, lo scrittore e giornalista Orfeo Notaristefano nel fare i complimenti alla comunità sanflorese per la conquista di Legalità ottenuta e promettere il suo contributo alla nascente biblioteca, ha richiamato ancora una volta come la Calabria tutta possa uscire dalla stretta della ‘ndrangheta, lavorando sinergicamente per costruire insieme quell’indignazione collettiva verso il malaffare in ogni sua forma, quale la Sala della Legalità appunto.

Chiosando come sempre non con un arrivederci ma con un: “Andiamo Avanti”.

Gli apprezzamenti sono arrivati anche da lontano, il segretario Nazionale di Articolo 21, Tommaso Fulfaro ha mostrato pieno appoggio all’iniziativa, annunciando un futuro appuntamento, nel quale poter donare alcuni libri inerenti il tema, alla biblioteca futura.

Parole di sostegno sono arrivate da Salvatore Borsellino, che, anche se lontano ha voluto testimoniare la sua vicinanza all’iniziativa messa in campo, promettendo una futura visita nella piccola San Floro, per incontrare e conoscere da vicino i volenterosi ragazzi di Articolo 21.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE