Riforma Rai: un’indagine per l’ispettore Poirot

Per dirla con Poirot, c’è proprio da spremere la materia grigia per capire perché il premier Renzi abbia voluto insistere su una riforma della Rai apparentemente così continuista e modesta. Infatti, dopo annunci e rulli di tamburi lo spettacolo non arriverebbe neppure a due pallini dei critici

Rai, non è la volta buona

A chi ci rimprovera di non cogliere gli elementi di novità, non possiamo che rispondere che il progetto presentato non risponde ai requisiti indicati da Renzi. Dal momento che la Rai sotto il controllo di esecutivi e…

“Dalla parte sbagliata”,
per capire via D’Amelio

Ci sono ancora troppi interrogativi che necessitano di una risposta e il libro scritto a quattro mani dalla giornalista Dina Lauricella e dall’avvocato Rosalba Di Gregorio, legale di alcuni boss di Cosa Nostra e portata per ragioni professionali a leggere le carte stando “dalla parte sbagliata” offre un contributo serio e documentato alla riflessione

Minacce: Art.21, solidarietà a Federica Angeli. A lei premio per inchieste coraggiose

“La giornalista di Repubblica Federica Angeli è stata nuovamente oggetto, attraverso facebook, di minacce e intimidazioni da parte della criminalità organizzata del litorale romano. Come Articolo21 non solo esprimiamo solidarietà alla collega ma riteniamo che debba essere..

Intercettazioni: nuove forme di limitazione all’esercizio del diritto di cronaca

I giornalisti italiani dovranno mobilitarsi a tutti i livelli insieme con le associazioni della società civile, a cominciare da Articolo21

Intercettazioni: la tutela della privacy non può essere confusa con il dovere dei giornalisti di pubblicare notizie

Eviti il Parlamento di trascurare quel che i poteri di controllo stanno evidenziando. La stretta sulla…

Non spegnere la voce di “Sosta Forzata”

Da undici anni dà voce al mondo del carcere. Per undici anni ha rappresentato un ponte tra il mondo prigioniero e il mondo libero. Ora però Sosta forzata, il giornale della Casa circondariale di Piacenza, dovrà chiudere…

Banalità e bassezze (I Tg di venerdì 27 marzo)

Le scalette di serata continuano a diffondersi ampiamente sulle ricostruzioni della personalità, delle relazioni, delle mistificazioni, delle bugie e dei problemi psichici del secondo pilota

“1992” doveva farlo la RAI

Si può raccontare l’Italia, l’Italia quasi contemporanea, in modo cinematografico, documentato e veritiero, descrivendo i fatti e immergendoli nelle atmosfere autentiche del tempo, senza trarne una morale e senza cercare rassicuranti finali, anzi, suscitando molta inquietudine. Si può e si deve

La peggior cosa per un giornalista è essere tagliato fuori dal proprio pubblico. Il caso di Blaž Zgaga

Personaggio scomodo e irriverente, Blaž Zgaga ha lavorato negli ultimi anni come free lance indipendente. Quasi nessuna rivista…

Federico ucciso dal padre e il ruolo dei servizi sociali

Federico Barakat è stato ucciso a otto anni dal padre nelle stanze dei Servizi sociali di San Donato Milanese durante un incontro protetto, colpito prima con una pistola e poi con 24 coltellate senza che nessuno fosse presente e in grado di proteggerlo…

“Tv del dolore”. Iacopino: in onda l’oltraggio alla dignità

“La Televisione del dolore”, un genere in ascesa nella tv italiana, come rivela una ricerca dell’Osservatorio di Pavia sulle “cattive pratiche televisive”, commissionata dall’Ordine dei giornalisti per puntare l’indice…

Contro i bavagli una vasta alleanza civile da portare in Europa

La mobilitazione partita da Milano con appelli a una proiezione europea contro bavagli e limitazioni al diritto dovere di informare non è un fatto isolato…

La “carta dei media liberi” in dirittura d’arrivo

La libertà di espressione è uno dei temi centrali nel quarto Forum mondiale dei media liberi che ha avuto inizio a Tunisi domenica 22 marzo 2015 nell’ambito del Social Forum. Dopo i primi tre incontri si era aperta una piattaforma partecipativa online

Sergio Borsi, lo chiamavano “il generale” ma non dava ordini, faceva vedere il suo punto di vista

Questo è un “pezzo” che proprio non avrei voluto scrivere. Sergio era da quasi un anno appena un filo di voce che faceva i conti con le dialisi…

Fnsi ed Articolo21 insieme contro tutti i bavagli in Italia e in Europa

Parte da Milano l’appello alla mobilitazione, anche in ambito europeo, contro la proposta di legge bavaglio attualmente in discussione in Parlamento. Fnsi, Associazione lombarda dei giornalisti e Ordine dei giornalisti della Lombardia, Articolo 21…

Referendum RaiPiù: Usigrai, raggiunto il 73%, una partecipazione straordinaria

Indipendentemente dal risultato dello spoglio, è la dimostrazione di redazioni che vogliono partecipare al cambiamento

Rai: Fnsi e Usigrai, “nessuna discontinuità nel Disegno di Legge del governo Renzi”

“Leggeremo con attenzione il disegno di legge, anche nella parte della delega sulla riforma del canone. Di sicuro l’eventuale passaggio nella fiscalità generale determinerebbe l’asservimento della Rai Servizio Pubblico anno per anno al governo e alla maggioranza di turno”…

Erri De Luca, il governo italiano sottoscriva le parole di Hollande

Il presidente francese Hollande ha deciso di far sentire la sua voce a sostegno dell’appello lanciato da centinaia di intellettuali francesi, e non solo, contro il processo che vede imputato lo scrittore Erri De Luca…

La cabala delle assunzioni (I Tg di giovedì 26 marzo)

Il probabile suicidio del pilota in seconda del volo Germanwings, che ha portato con sé 149 innocenti, annichilisce tutti e indirizza l’informazione di serata su un binario obbligato che corre parallelo in tutte le edizioni. Impossibile trovare differenze

Tragedia europea (I Tg di martedì 24 marzo)

La tragedia del volo della Germanwings da Barcellona a Dortmund precipitato nelle Alpi francesi monopolizza le aperture di tutti Tg. Il dramma che investe direttamente la Spagna e la Germania per le 150 vittime risulta al momento inspiegabile

Intercettazioni: Art.21, indispensabili “udienza filtro” e Giurì per la lealtà dell’informazione

“Se il governo ha davvero a cuore il tema del diritto dei cittadini alla privacy e della non pubblicazione dei testi delle intercettazioni privi dei requisiti dell’interesse pubblico e della rilevanza sociale potrebbe riaprire il confronto…

“Più di 1000 ragioni per cambiare la Rai”

“Più di 1000 ragioni per cambiare la Rai Servizio Pubblico. Più di 1000 ragioni per dire che le giornaliste e i giornalisti della Rai sono i motori del cambiamento radicale e coraggioso. Il risultato del referendum dell’Usigrai sulla piattaforma RaiPIU’ è un successo di partecipazione in termini di affluenza e di sì: ben l’81,69%”. Lo scrive l’Usigrai in una nota.

“Giornalismo e antimafia”. Giovedì conferenza a Palermo

Giovedì 26 marzo a Palermo conferenza dal titolo “L’informazione democratica antimafia”. parteciperanno i giornalisti Attilio Bolzoni, di Repubblica, Stefano Corradino, di Articolo21 e Federico Piana, di Radio Vaticana.

I vagiti dell’anticorruzione (I Tg di mercoledì 25 marzo)

Dopo una gestazione lunga più di 2 anni al Senato si comincia ad affrontare il ddl anticorruzione. L’elefante di Palazzo Madama si appresta a dare alla luce il prossimo mercoledì un provvedimento che vede nettamente contraria solo Forza Italia