Quando basta il nome (I Tg di venerdì 31 ottobre)

Stasera ci siamo divertiti; tutto merito dei tanti temi affrontati dai Tg e di qualche buona pennellata professionale. Partendo dal fondo (delle edizioni) abbiamo apprezzato le tante riprese e i commenti non di maniera nel trentesimo anniversario della morte di Eduardo, “l’unico per cui basta un nome per identificarlo” (Tg2) … LEGGI L’OSSERVATORIO INTEGRALE

Riunificare il mondo del lavoro? Come volete farlo se non capite i contorni della nuova economia?

Voi non ci avete mai capiti. E non ci avete capiti perché non ci avete ascoltati. E non ci avete ascoltati perché eravate troppo presi a farvi la guerra, spesso ideologica che, a dispetto della vostra matrice culturale, era una guerra che negava…

Diffamazione: brutto colpo al diritto di cronaca

Stop and go. Il testo sulla diffamazione, approvato alla Camera nell’ottobre dell’anno scorso e rimasto nella Commissione giustizia del Senato a lungo, e’ stato prontamente varato ieri dall’assemblea. Con qualche modifica, tanto che richiederà una terza lettura (all’interno i contributi di Giuseppe Giulietti, Santo della Volpe, Franco Siddi, Enzo Iacopino, Pierluigi Franz, Claudio Visani)

Formazione continua: 31 ottobre Roma “Notizie Fuori dal Ghetto” il corso organizzato dall’Associazione Carta di Roma

La tutela necessaria ai rifugiati, la tratta degli esseri umani, i dati sulla realtà della minoranza Rom e Sinta in Italia. Sono stati questi i temi che saranno approfonditi domani 31 ottobre durante il secondo incontro di formazione continua organizzato dall’Associazione Carta di Roma…

Consegnate all’assessore alla Mobilità le 56mila firme raccolte da Articolo21. Improta: “La vicenda di Ilario e Valentino danneggia l’immagine del Comune di Roma”

“Come si fa a sospendere dal servizio chi ha avuto l’onestà e il coraggio di denunciare un disservizio? Perché non si rispetta il diritto alla libertà di espressione sancito dalla Costituzione? E’ il messaggio di Franco F., uno dei tanti, migliaia, postati sul sito Change.org. Ad essere sospesi dal servizio sono stati Ilario Ilari e […]

Per un dovere di informazione e democrazia

L’area a cui afferiscono i tre seminari di cui tenterò di restituirvi i contenuti  ”Un dovere di informazione e democrazia”.  Servizio pubblico con Vincenzo Vita, Santo Della Volpe, la cultura e il sapere Ferrieri e Antonioni. Nomino solo i tutor ma i relatori sono stati molti e appassionati. Sembrano essere lontani e non avere grande […]

Rai: Move On, iniziativa per rilancio servizio pubblico. Assemblea collettiva alla Fnsi, anche per lavoratori Opera Roma

Una assemblea generale di utenti, associazioni, lavoratori, giornalisti, organizzazioni sociali per rilanciare la missione di servizio pubblico della Rai e promuovere “una riforma che restituisca la Rai alla sua funzione culturale e alla sua identità di bene comune, risorsa e opportunità per tutti i cittadini”. E’ l’iniziativa, promossa da Move On Italia, che si è […]

Dialogo oscurato

Solo dieci giorni fa la Grande Moschea di Roma è stata invasa da telecamere, microfoni, taccuini (per i più nostalgici) e I-Pad per riprendere – ed era doveroso farlo – un evento importante: le comunità islamiche italiane riunitesi per lanciare un secco rifiuto (no!) al terrorismo e prendere così definitivamente e ufficialmente le distanze dall’autoproclamatosi […]

La storia di Giovanni Spampinato. Torna il libro da cui è nato Ossigeno

42 anni fa il giornalista de L’Ora venne ucciso a Ragusa. In libreria una versione aggiornata di “C’erano dei bei cani” che ricostruisce la sua storia e il contesto del delitto Lunedì 27 ottobre, nella ricorrenza del 42mo anniversario dell’assassinio del giornalista Giovanni Spampinato, il corrispondente del giornale L’Ora ucciso a Ragusa nel 1972 a […]

DIFFAMAZIONE: Giulietti (Art.21) e Della Volpe (Libera Informazione), “le multe di 50mila euro possono condizionare la libertà di stampa”

“Il testo della legge sulla diffamazione licenziato oggi dal Senato non corrisponde alle attese e alle proposte di modifica che erano state avanzate non solo dalle organizzazioni dei cronisti e dei giornalisti italiani, ma anche dalle associazioni  e da quanti si battono per trovare la giusta sintesi tra il diritto di cronaca e il diritto […]

Confusione (I Tg di giovedì 30 ottobre)

Camusso e Landini; renziani e sinistra Pd; manganelli e slogan aggressivi; scuse in Parlamento e richieste di dimissioni per il capo del Viminale. I Tg di serata girano intorno agli scontri di ieri alla manifestazione degli operai delle acciaierie ternane. Difficile identificare fazioni e posizioni precise, anche se avverse; nel sindacato l’atteggiamento odierno della Camusso […]

L’informazione libera: querele temerarie e riforma della legge sulla diffamazione a Contromafie

L’informazione o e’ libera oppure non e’ informazione. Non ci sono vie di mezzo. Fare giornalismo,illuminare i luoghi oscuri che si vogliono tenere nascosti, significa far emergere le notizie,fare inchieste e denuncia, rottura, passi in avanti della Cultura…

DIFFAMAZIONE (via internet): il Senato si spacca in 2 e resta la competenza esclusiva del giudice del luogo di residenza della persona offesa

Il Senato si è spaccato in due bocciando ieri sera con 114 voti pari e 12 astenuti (che alla fine si rivelati decisivi) la proposta dei senatori Falanga, Bonfrisco e Zin, che in caso di articolo diffamatorio in rete prevedeva la competenza alternativa del giudice…

Manganellate alla Croce Rossa (I Tg di mercoledì 29 ottobre)

Tra i tantissimi soggetti che hanno sfilato e sfileranno nelle piazze italiane, gli operai delle storiche acciaierie di Terni in lotta non per salvare un’azienda decotta, ma per impedire alla tedesca ThyssenKrupp il disimpegno dalla Penisola a vantaggio di investimenti in patria, i 500 lavoratori che stamane erano sotto l’ambasciata della Merkel per protestate, tutto […]

Il mistero del canone

“Mistero della fede”, recita la liturgia della Messa cattolica e, senza essere blasfemi, si potrebbe replicare la medesima evocazione stando con i piedi nei bassifondi blasfemi della televisione. Il riferimento è alla bizzarra vicenda del canone di abbonamento della Rai. A poche settimane dalla fine dell’anno, ancora non è chiaro cosa dovranno fare i cittadini-utenti: […]

DIFFAMAZIONE: le condizioni per una buona legge sembravano mature. Peccato…

Non c’è il carcere, ci sono i “bavaglini”. L’Italia si mette a posto con l’Europa che più volte aveva sanzionato il nostro Paese per la legge sulla stampa che applicava la pena del carcere ai giornalisti per e il reato di diffamazione a mezzo stampa, ma non si mette in linea con i principi e le regole della libertà di informazione vigenti nei Paesi più avanzati. Per togliere il carcere…

DIFFAMAZIONE: Iacopino (Odg), “Il Senato della Repubblica ha perso una grande occasione”

“Il Senato della Repubblica ha perso la grande occasione di tutelare il diritto dei cittadini ad avere una informazione libera, rispettosa della verità e delle persone. Si è limitato, per non incorrere nelle sanzioni dell’Europa, ad eliminare il carcere per i giornalisti. Ma l’insieme delle norme mantiene tutto l’effetto intimidatorio con la previsione di una […]

“Abolizione del finanziamento pubblico all’editoria”, audizione di Articolo21 il 29 ottobre

La VII Commissione Cultura della Camera, nel corso dell’esame della proposta di legge C. 1990 recante “Abolizione del finanziamento pubblico all’editoria” procede ad audizioni informali tra cui Articolo21. L’audizione di Articolo21 alla quale parteciperanno Vincenzo Vita e Tommaso Fulfaro si svolgerà mercoledì 29 ottobre alle ore 9, presso Palazzo Montecitorio e sarà trasmessa in diretta […]

DIFFAMAZIONE: quella voglia matta di mettere il bavaglio ai giornalisti

Arriva al voto del Senato il disegno di legge sulla diffamazione, che comunque, essendo stato modificato, dovrà tornare alla Camera per l’approvazione definitiva. Nel nuovo testo ci sono luci e ombre. Le novità positive consistono nello stop al carcere per i giornalisti e nell’introduzione del diritto dall’oblio. Quelle negative, nella rettifica senza commento, senza risposta, […]

La riforma della Rai agli Stati generali dell’antimafia

Appassionato e interessante il seminario sul servizio pubblico radiotelevisivo tenutosi durante gli “Stati generali dell’antimafia”, promossi da “Libera” di don Ciotti. Insieme ai paralleli gruppi dedicati alla diffamazione e alla battaglia per la legalità dalla finzione al reale, componeva il capitolo “Per un dovere d’informazione e democrazia” della riuscitissima edizione di “Contromafie”, tenutasi dal 23 […]

Diffamazione, torna il bavaglio?

“Amici e compagni”, come si usava dire in tempo, ci hanno spiegato che bisognerebbe apprezzare e valorizzare la nuova legge sulla diffamazione approvata oggi al Senato, e che dovrà tornare ora alla Camera. A loro giudizio l’eliminazione della pena del carcere andrebbe salutata come una vittoria epocale. La giusta abrogazione del carcere era diventata obbligatoria […]

New pen friends? (I Tg di lunedì 27 ottobre)

Il nostro titolo potrà apparire banale, ma più o meno negli stessi termini lo hanno proposto Tg5 e TgLa7. L’apprezzamento immediato per lo spirito di collaborazione italiano espresso da Bruxelles segnala che la tempesta della lettera della scorsa settimana era al massimo una pioggerellina da ottobrate romane. Anche per questo l’attenzione dei Tg di serata […]

Benjamin Bradlee, un maestro per una nidiata di reporter americani

Nel percorso tortuoso ma esaltante del giornalismo c’è anche la fortuna d’incontrare un capo “giusto”. Benjamin Bradlee è stato maestro per una nidiata di reporter americani e si deve ai suoi insegnamenti se è nata negli Stati Uniti una generazione di cronisti in grado di far capire il mondo in tutti i suoi risvolti, anche […]

Marìa del Rosario, blogger rapita, violentata, uccisa dai “narcos”. Accade in Messico

“…Amici e famigliari, il mio vero nome è Maria del Rosario Fuentes Rubio, sono una dottoressa e oggi la mia vita è arrivata al capolinea. Non mi resta altro da dirvi, se non di non commettere lo stesso errore fatto da me, non ci si guadagna niente. Anzi, solo ora mi rendo conto che ho trovato la morte in cambio di nulla. Loro sono più vicini di quanto pensiate…”. Il “messaggio” accompagna una immagine, quella appunto di Maria del Rosario, un corpo senza vita su cui i suoi assassini dopo averla sequestrata, e prima di ucciderla, hanno infierito…

Contromafie: contro Corrotti,Codardi,Cretini

Sulla manifestazione della Cgil e sulla Leopolda non sono certo mancate le analisi e i commenti, del resto si tratta di appuntamenti rilevanti che, nel bene e nel male, incideranno sugli scenari politici e sociali delle prossime settimane. Minore attenzione, invece, ha destato “Contromafie“, ovvero gli stati generali dell’antimafia riuniti a Roma da Libera, la […]