I 50 anni dell’Istituto di Studi Politici “S. Pio V”

0 0

In occasione dei 50 anni dalla sua fondazione, l’Istituto di Studi Politici “S. Pio V” celebra l’importante traguardo con una giornata-evento per ripercorrere la sua storia e presentare i progetti futuri, che si terrà lunedì 25 ottobre a partire dalle ore 10.00 presso il Centro Congressi “Gli Archi” di Roma.

L’evento, con il Patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, offre l’opportunità oggi, che ci arrivano i primi segnali confortanti dalla comunità scientifica, di fermarci a riflettere sulle tante domande emerse nel corso di questa pandemia a cui la ricerca può fornire risposte; interrogativi del nostro tempo, che ci pone di fronte a un mondo profondamente cambiato.

Fondato nel 1971 dal Prof. Francesco Leoni, primo Presidente dell’Istituto, sin dall’inizio si è scelto di porre al centro la sua attività di ricerca, articolata in tre Aree, tutte caratterizzate da un forte approccio multidisciplinare e interdisciplinare: Area Sociale – Umanistica e Linguistica; Area Storico-politica; Area Giuridico-Economica. Negli ultimi anni si è poi rafforzata con l’istituzione dei tre Osservatori, Osservatorio sulla Città Globale, Osservatorio sulla Legalità e Osservatorio sul Mediterraneo, capaci di garantire un approfondimento di tipo empirico sulle tematiche storiche e di attualità, spaziando dalle questioni europee e internazionali a quelle dei diritti umani, dai temi di carattere socio-economico a quelli relativi alla giustizia e alla legalità, coinvolgendo ricercatori di tutto il mondo.

Molti gli strumenti e i canali per veicolare il lavoro di ricerca, come ad esempio la Rivista di Studi Politici, la  Casa editrice Apes, oltre all’intensa e costante collaborazione con istituzioni accademiche ed Enti italiani ed esteri.

Nel 2009, inoltre, viene istituito il Premio Nazionale Diritti Umani Maria Rita Saulle, strumento e insieme occasione per esprimere un rinnovato impegno teso ad analizzare quanto la Dichiarazione Universale, voluta a seguito dei tragici conflitti mondiali, risponda ancora oggi alle sfide, vecchie e nuove, con le quali deve confrontarsi la comunità internazionale. Quest’anno il Premio giunge alla sua XII edizione, dal titolo “La difesa dei diritti umani in tempo di pandemia” e, nel corso dell’evento, verranno conferiti i riconoscimenti speciali a Vincenzo Buonomo, Magnifico Rettore dell’Università Lateranense, al giornalista Domenico Iannacone, a Don Antoine Tiabondou, Sacerdote della Diocesi di Fada N’Gourma au Burkina Faso. Un riconoscimento verrà assegnato alla memoria del Dott. Piergiorgio Turco, Primario di Oculistica all’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania.

Il programma prevede inoltre gli interventi del Presidente Paolo De Nardis, del Presidente onorario Antonio Iodice, del Presidente del Consiglio Scientifico Flavio Felice e la presentazione della storia e dei progetti dell’Istituto da parte dei Coordinatori e Direttori degli Osservatori, Benedetto Coccia, Giuseppe Acocella, Gianluigi Rossi, Francesco Anghelone e Luca Alteri.

“I 50 anni dell’Istituto di Studi Politici S.Pio V – dichiara Paolo De Nardis  – cadono in un momento cruciale per le scienze sociali e politiche perché sono coinvolte in un processo di responsabilizzazione pubblica della ricerca sociale e perciò sono chiamate a spiegare come politica e società stiano rispondendo all’emergenza COVID-19 attraverso la costruzione di nuovi ordini regolativi che rischiano,se non adeguatamente calibrati,di determinare in modo iniquo la nuova prospettiva di vita dei prossimi decenni con la tragica possibilità che si continuino a radicalizzare sempre più vecchie ingiustizie e proterve disuguaglianze a causa dei costi ineguali della crisi pandemica al di là del luogo comune dell’”essere sulla stessa barca”.Tale presupposto analitico segna il nuovo passo e corso scientifico nonché la nuova forma di militanza istituzionale del nostro Istituto”.

Ospiti della giornata anche l’on. Bruno Tabacci, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e Gianni Letta, già Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’evento verrà trasmesso in diretta streaming sul canale Youtube dell’Istituto.


Iscriviti alla Newsletter di Articolo21