Sei qui:  / Articoli / Insulti e minacce via social a Mariangela Pira e Carlo Verdelli. La solidarietà della Fnsi

Insulti e minacce via social a Mariangela Pira e Carlo Verdelli. La solidarietà della Fnsi

 

“Ormai non passa giorno senza registrare vili attacchi di anonimi ‘leoni da tastiera’ contro chi con il proprio lavoro si impegna a garantire ai cittadini il diritto a una informazione corretta e veritiera. Bersaglio ‘privilegiato’ degli hater sono le donne. Come la giornalista di SkyTg24 Mariangela Pira, vittima di disgustosi insulti sessisti su Twitter. Ma è in costante e preoccupante aumento anche il fenomeno delle minacce a sfondo politico, online e non solo. Su questo fronte l’ultimo caso riguarda ancora il direttore di Repubblica, Carlo Verdelli, e la sua famiglia. Una situazione non più sostenibile né più tollerabile. L’invito ai colleghi è a denunciare ogni singolo tweet, ogni post. L’appello alle autorità e alle forze dell’ordine è di individuare e sanzionare gli odiatori seriali. Ma le responsabilità sono anche altre. Della politica, che ha il dovere di non inquinare i pozzi della convivenza civile sdoganando l’insulto e l’aggressione verbale come strumenti per conquistare spicciolo consenso. E delle piattaforme online, ormai protagoniste indiscusse delle nostre vite, che non possono concedere cittadinanza a chi usa la rete per offendere e intimidire. Bisogna agire insieme. Per contrastare l’odio online serve l’impegno di tutti”. Lo affermano, in una nota, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della Fnsi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE