Sei qui:  / Articoli / L’ignoranza è una malattia. La “lezione” dei giovani detenuti di Siracusa. Un video per il concorso

L’ignoranza è una malattia. La “lezione” dei giovani detenuti di Siracusa. Un video per il concorso

 

Da un errore nasce la nostra storia, dagli errori che commettiamo ogni giorno, quando parliamo, ci sforziamo di capire o vogliamo esprimere cosa pensiamo. Questa è vita vera. La storia di uno, qui, è la storia di tutti. In un quartiere di periferia l’analfabetismo funzionale è una condizione. Siamo cresciuti come cani sciolti, e gli errori della nostra infanzia erano fatti per avere qualcosa dalla vita che alla fine non abbiamo avuto. Ci siamo sentiti sempre esclusi dalla società e abbiamo trovato sempre barriere, sappiamo leggere e scrivere ma non abbiamo la possibilità di andare oltre. Il primo comma dell’articolo 3 afferma il principio di uguaglianza formale, che garantisce pari dignità a tutti i cittadini: l’analfabeta funzionale però è privo della libertà e non potrà mai “concorrere” al bene comune. Anche se ha delle idee non possiede gli attrezzi e gli strumenti per realizzarle. Il piccolo non può mai crescere e questa è una diseguaglianza sostanziale. Un analfabeta funzionale non ha capacità critica, non sa pensare con la propria testa, risolvere situazioni complesse, elaborare e utilizzare le informazioni. È destinato a accodarsi agli altri senza mai esprimere il proprio parere, mentre tutti dovremmo avere la libertà di opinione, di poter commentare la realtà intorno a noi. La nostra non-conoscenza ci porta a credere agli altri ma non a comprendere fino in fondo e a distinguere il bene dal male. L’articolo 3 sancisce un diritto: non ci condannate alla banalità, vogliamo comprendere la complessità del mondo. Molti di noi, se fossimo nati a Milano, saremmo potuti diventare dottori o avvocati ma siamo nati al Sud, nell’ignoranza, e siamo partiti in ritardo. Con la buona volontà ci accultureremo. Non possiamo più gareggiare, ma ci potremo sentire migliori.

 

Classi: 2°B e Sezione Alta Sicurezza, Alunni: 15

 

VIDEO: https://drive.google.com/file/d/1LJkfjGUc0u2haDRbN7_GS0z3UcGznPPA/view?usp=sharing

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.