Sei qui:  / Appuntamenti & Eventi / Articoli / Culture / I ritratti di Anna Cerofolini al Tiepolo. Galleria di sguardi

I ritratti di Anna Cerofolini al Tiepolo. Galleria di sguardi

 

Decine di occhi che guardano. E sono occhi carichi di senso, di domande e di poesia. “Lo sguardo di uno scrittore è un sogno” di Anna Cerofolini al Tiepolo – Bistrot Bottiglieria, da giovedì 12 novembre a Roma, è una rassegna di ritratti che raccontano in un tratto mondi possibili d’anima: Albert Camus che è già oltre l’etichetta esistenzialista, Tolstoj qui non nasconde il trascendere delle passioni, e poi Pasolini, Bukowski, Calvino. Tratti pittorici sospesi tra l’espressionismo e la vena pop, in quella leggerezza dell’essere che contiene la profondità del pensiero.

Solo in un mondo sparpagliato tra poesia e pittura si sfora la Bellezza di un immaginifico altrove e tra le dita e il cuore si sceglie l’amore di infiniti volti”. La Bellezza come categoria dell’anima che unisce platonicamente il Bello, il Buono, il Vero. Volti e parole. Majakovskij ci osserva con occhi di brace e dice “Legami alle comete come alle code dei cavalli, trascinandomi, squarciandomi sulla punta delle stelle”. C’è lo sguardo oltre di Cioran che molto ricorda ciò che scrisse in Esercizi di ammirazione: “E bisogna pur riconoscerlo, uno spirito disingannato, quale che sia il grado della sua emancipazione dal mondo, vive più o meno nell’irrespirabile”. E poi, i dialoghi interiori tra Henry Miller e Anaїs Nin, una passione diventata arte; in lei c’è racchiusa tutta la domanda che pose a Miller nelle loro lettere appassionate: “[…] fedele a quale condizione dell’anima, a quale strato? Come posso essere sincera se in ogni istante devo scegliere tra cinque o sei anime diverse?”. Una galleria di sguardi che travalica il contesto e assolutizza il pensiero.

Vernissage giovedì 12 novembre ore 18.00
Tiepolo – Bistrot Bottiglieria via Arenula 43, Roma

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE