Sei qui:  / Articoli / Informazione / Governo: apprezziamo indicazione Cantone

Governo: apprezziamo indicazione Cantone

 

Al momento della nomina del governo Renzi avevamo scritto che avremmo giudicato questo esecutivo solo e soltanto sulla base degli atti, non lasciandoci arruolare tra le tifoserie e i troppi cori a tariffa in servizio permanente effettivo. Per queste ragioni non abbiamo avuto esitazioni a criticare la mancata nomina di Nicola Gratteri al ministero della Giustizia, le scelte dei sottosegretari allo stesso ministero,la cancellazione dal programma di qualsiasi riferimento al conflitto di interessi, la bocciatura degli emendamenti in materia presentati sul cosiddetto Italicum, l’elenco potrebbe continuare.

Allo stesso modo ci sembra giusto e doveroso apprezzare la decisione annunciata da Matteo Renzi di indicare Raffaele Cantone quale prossimo commissario per l’Autorità anti corruzione. Cantone ha già dato prova di essere non solo un magistrato rigoroso e sobrio, ma anche un uomo sensibile, capace di cogliere tutte le connessioni dei fenomeni criminali ed il loro rapporti con l’area grigia delle istituzioni, della politica, degli affari.
La sua biografia é la migliore garanzia per tutti, perché ha sempre anteposto l’interesse generale ad ogni interesse particolare. Finalmente la persona giusta al posto giusto! Per questa scelta  non abbiamo esitazione alcuna nel ringraziare Matteo Renzi che ha avuto il coraggio di scegliere una personalità che non farà sconti a nessuno.
Ci auguriamo, infine, che anche il presidente del consiglio voglia valutare la richiesta di desecretare tutte le documentazioni sul traffico dei rifiuti tossici con particolare riferimento alle eventuali carte relative alla esecuzione, avvenuta quasi 20 anni fa in Somalia di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, e restata senza veritá e giustizia.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE