Sei qui:  / Blog / Tra il dire e il fare c’è di mezzo… il Parlamento

Tra il dire e il fare c’è di mezzo… il Parlamento

 

I Tg di mercoledì 22 gennaio – Nel passaggio dalle conferenze stampa al Parlamento la bozza-base della riforma elettorale (che fino alle 20 di stasera ancora non era stata fisicamente prodotta) perde di identità e acquista in aleatorietà. I Tg arrancano nel proporre i vari spaccati delle posizioni e delle divisioni interne sottese al nuovo sistema elettorale il cui profilo, al momento, risulta tutt’altro che definito e definitivo.  Romani, intervistato da Tg3, ripropone l’accordo “blindato” tra Forza Italia e Pd, ma Sisto (presidente Fi della Commissione Affari Costituzionali) lo smentisce almeno sul punto della norma che salverebbe la Lega. Quando il testo viene presentato porta le firme di Pd, Fi e Nuovo Centro Destra, ma quest’ultimo continua ad affermare che le preferenze ci devono essere …

LEGGI L’OSSERVATORIO INTEGRALE

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE