Sei qui:  / Appuntamenti & Eventi / Articoli / Iniziative Articolo21 / Par condicio e conflitto di interessi
Iniziati gli incontri di Articolo21

Par condicio e conflitto di interessi
Iniziati gli incontri di Articolo21

 

L’associazione Articolo 21 ha avviato una serie di incontri con tutte le forze politiche, sociali, sindacali e professionali che hanno a cuore l’articolo 21 della Costituzione e che intendono contrastare il conflitto di interessi, quale grave degenerazione dell’ordinamento democratico. Per queste ragioni, ha consegnato alle forze politiche, l’esposto presentato all’Agcom per segnalare la condizione di estrema disparità nell’accesso ai mezzi di informazione già in questa prima fase di campagna elettorale e chiedere all’Autorità di neutralizzare, così, gli effetti nefasti del conflitto di interessi. Contestualmente è stato chiesto, e sarà chiesto, che nei primi 100 giorni della prossima legislatura, ci sia l’impegno concreto di adeguare l’ordinamento italiano alle normative europee in materia di superamento del conflitto di interessi, per una rigorosa normativa anti trust, per una immediata modifica dei criteri di nomina delle Autorità di garanzia e del Consiglio di amministrazione della Rai e per l’abolizione di qualsiasi norma bavaglio ancora presente.

Tra le prime delegazioni incontrate: Bruno Tabacci capogruppo API presso la Camera dei Deputati, Massimo Donadi coordinatore del gruppo Diritti e Libertà, Riccardo Nencini segretario del PSI, Fabio Granata e Flavia Perina rappresentanti di FLI. Gli stessi, non solo hanno condiviso le richieste e le proposte avanzate, ma si sono impegnati a tradurle in un’iniziativa autonoma e ad arrivare ad un documento di impegno comune, al di sopra dei singoli schieramenti politici.

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE