Sei qui:  / Articoli / Interni / “Buon compleanno Gianca’!”
Ricordando Giancarlo Siani

“Buon compleanno Gianca’!”
Ricordando Giancarlo Siani

 

“Aveva appena compiuto 26 anni il giornalista napoletano Giancarlo Siani quando fu assassinato per le sue indagini sui crimini della camorra e sul perverso intreccio fra politica e criminalità. Radio Siani, l’emittente che porta il nome del cronista napoletano da anni, sul web, cerca di scardinare la cultura dell’arroganza, dell’indifferenza e dell’omertà. “Comunica, Denuncia, Partecipa” è il loro motto. “Informazione libera, recupero sociale, diffusione della cultura della legalità” i valori che li guidano. Una radio libera in territorio di camorra”. Con questa motivazioni, il 19 luglio scorso Articolo21 ha premiato in un’assemblea pubblica l’emittente che da anni mantiene vivo il ricordo, l’impegno civile e il coraggio del giornalista Giancarlo Siani, ucciso il 19 settembre di 53 anni fa.
Sul sito www.radiosiani.com che vi invitiamo a visitare il ricordo di Giancarlo e le iniziative promosse per non cancellare la memoria…

Abbiamo estrapolato dal sito il seguente testo:
Lo scorso 12 settembre viene lanciata sul web la campagna in ricordo di Giancarlo Siani. L’invito chiede di modificare l’immagine del profilo facebook con una foto del giornalista, in attesa del suo compleanno. A distanza di una settimana i volti di Giancarlo tra gli utenti iscritti alla pagina dell’Associazione Studenti Napoletani Contro la Camorra (e anche tra quelli non iscritti) sono davvero tanti e tanti sono i modi con cui le persone hanno deciso di ricordare il giornalista anti-camorra.
Il compleanno di Siani è ormai vicino e i volontari dell’Associazione Studenti Napoletani Contro la Camorra hanno deciso di non lasciare che la loro iniziativa resti sul web, ma hanno organizzato una festa che si terrà il 19 settembre in Via Chiatamone all’esterno della sede de “Il Mattino”, il giornale per cui Giancarlo scriveva.
Intorno all’iniziativa degli “studenti anti-camorra” si sono strette diverse realtà del mondo associativo e del volontariato come “Agisco”, “Callystoarts”, “Confederazione degli studenti”, le “acli”, “Alma”. E, naturalmente, appoggia totalmente il progetto la nota web-radio della legalità “Radiosiani”.
L’evento, che ha ricevuto il supporto organizzativo di “Unacard” e della pasticceria Pipolo, vedrà la partecipazione della cronista de “Il Mattino” Giuliana Covella che si è detta felicissima dell’iniziativa.
E arrivano alla sede dell’Associazione Studenti Napoletani Contro la Camorra anche le parole del dott. Paolo Siani, fratello di Giancarlo: Se oggi tutti voi ricordate il nome di mio fratello e non quelli di chi l’ha ucciso vuol dire che un’altra Napoli è ancora possibile, che il suo messaggio continua a fare breccia nei cuori e nelle menti dei tanti, che il suo sacrificio non è stato inutile. Paolo non sarà presente all’iniziativa ma, come egli stesso scrive, sarà idealmente con gli studenti anti-camorra i quali sentono di dovere tanto a Giancarlo Siani e con grande orgoglio festeggeranno il suo 53esimo compleanno il prossimo 19 settembre.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE