Sei qui:  / Articoli / 2a Giornata per ricordare le vittime de l’Aquila, 5 aprile

2a Giornata per ricordare le vittime de l’Aquila, 5 aprile

 

h. 11,00

Scalinata di San Berardino

In Albis

Progetto di Vittoria Biasi

Il progetto prevede una grande installazione site-specific con la forma di un grande mandala composto di grano coltivato e luci di candele realizzato con la collaborazione di studenti di ogni ordine e grado, artisti italiani e stranieri,  abitanti dell’Aquila.

Onna

Casa Onna

h. 18,00 e h. 21,00

Solisti Aquilani- Società Aquilana dei Concerti “B.Barattelli”

Migrazioni non visibili

di R.Vacca-A.Centofanti

Docu-film di un secolo di “movimento” nel territorio aquilano

Per attore/attrice, cantanti,orchestra d’archi ed elettronica

I Solisti Aquilani

Cinzia Pennesi, direttore

Susanna Costagliene, Bartolomeo Giusti, voce narrante

Riprese audio-video di Diodato Salvatore

Bartolomeo Giusti, voce narrante

Lo spettacolo delle h.18,00 può essere seguito in live streaming su Radio Cemat

 

h. 24,30

Fiaccolata della memoria

Partenza dalla Fontana Luminosa

Arrivo in Piazza Duomo

Accoglienza da parte di cori storici della città e lettura dei nomi delle 309 vittime a cura di quattro donne.

Gli spettacoli tematici

SOCIETA’ AQUILANA DEI CONCERTI B. BARATTELLI

ASSOCIAZIONE I SOLISTI AQUILANI

GIOVEDì 5 Aprile 2012

ONNA

Casa Onna

h. 18,00 e h. 21,00

 

In occasione del terzo anniversario del sismala Società Aquilanadei Concerti “B. Barattelli” e l’Associazione I Solisti Aquilani hanno ideato e coprodotto un’opera commissionata alla compositrice aquilana Roberta Vacca.

Prendendo come punto di partenza la pubblicazione “…Raccontami le storie…” a cura di Antonietta Centofanti, è nata l’idea di realizzare un’opera in forma di film con musica elettronica e dal vivo. Così nasce “MigR-azioni (non visibili)”, docu-film su un secolo di ‘movimento’ nel territorio aquilano, per attore/attrice-cantanti (cant-attori, come ama definirli l’autrice), orchestra d’archi ed elettronica.

La presentazione in prima esecuzione assoluta avverrà Giovedì 5 aprile a Casa Onna, nella frazione del comprensorio aquilano simbolico non solo per gli eventi del 2009, ma anche per aver subito nel corso della storia tutti i momenti legati all’emigrazione, ma anche alla nuova immigrazione legata dalla fuga dalla città.

Sono previsti due spettacoli, uno con inizio alle ore 18 e uno alle ore 21 ad ingresso libero.

Coinvolti nella produzione sia nella rielaborazione del testo assieme alla compositrice, sia come attori sono Susanna Costaglione e Bartolomeo Giusti.

I contributi video sono stati curati da Diodato Salvatore.

L’intera parte orchestrale è affidata a I Solisti Aquilani, diretti da Cinzia Pennesi.

Così la compositrice aquilana presenta la sua opera: “Ho accettato la commissione di questo lavoro per ‘rileggere’, attraverso un modo personale, quanto accaduto: nel passato a gente come mio nonno Guido (emigrato in America e lontano da sua moglie Pia e da mia madre Lina per i suoi primi 16 anni di vita), nel presente a persone come me (dopo il terremoto di L’Aquila, mosse qua e là, per cause d’altra ‘natura’). Del futuro non si può scrivere. Si può però desiderare sia sempre migliore e impegnarsi perché ciò accada. Le immagini, le parole, i suoni sono solo alcuni ‘segni tangibili’ per indurci ad ‘annusare’ cosa sarà domani. Facciamolo!…perché, quando lo ‘show’ termina, la vita continua..”.

 

L’ingresso ai due spettacoli è libero.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE