Sei qui:  / Articoli / Informazione / TeleTua in assemblea respinge intimidazioni e riprende trasmissioni

TeleTua in assemblea respinge intimidazioni e riprende trasmissioni

 

Alessandro Cusumano, il giornalista di Tele Tua di Naro, che venerdì 23 ha subito una minaccia con un ‘pizzino’ con su scritto “Cusumano devi morire” cerca di sdrammatizzare l’accaduto…seguito, il giorno dopo, da un piccolo incendio appiccato al primo piano dell’edificio che ospita la redazione.

Il giornalista ha preso la parola, assieme al direttore Gabriele Terranova, nel corso dell’assemblea della redazione, videoregistrata  dalla web tv agrigentina e accessibile on line. “Io penso solamente che sia stata una bravata di ragazzini. Non penso che qualcuno di noi ha problemi con qualcuno. Qualcuno ha voluto mettere i bastoni tra le ruote, ma noi abbiamo sempre camminato a testa alta e continueremo a farlo a testa alta”.

I Carabinieri della stazione locale stanno cercando di far luce sui due atti intimidatori della settimana scorsa ma ancora non sembra chiaro il motivo che sta dietro all’accaduto. I giornalisti di Tele Tua mantengono una posizione di comprensibile riserbo.

Cusumano ha derubricato le intimidazioni a “bravate da ragazzini”. Invece, le parole del direttore, diversamente da quanto aveva dichiarato a caldo, fanno pensare a possibili intimidazioni legate al lavoro di Tele Tua: “È stato qualcosa di grave, di una gravità assurda. È da vigliacchi pensare di compiere una azione del genere. Figurarsi farla. Noi non la prendiamo assolutamente come una lezione. Siamo convinti che quello che facciamo l’abbiamo fatto sempre in maniera professionale e libera e così continueremo a farlo”, ha detto Terranova.

Ai collaboratori di Tele Tua sono arrivate numerose attestazioni di solidarietà: del mondo dell’informazione, delle istituzioni e della politica. Intanto, riparati i danni,  le trasmissioni della web tv sono riprese.

*tratto da Ossigeno per l’informazione

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE